RiccardoMercante.it Rss http://www.riccardomercante.it/ Riccardo Mercante it-it Wed, 21 Nov 2018 15:58:50 +0000 Fri, 10 Oct 2014 00:00:00 +0000 http://blogs.law.harvard.edu/tech/rss Vida Feed 2.0 riccardomercante2016@gmail.com (Riccardo Mercante) riccardomercante2016@gmail.com (Riccardo Mercante) Mediacontent http://www.riccardomercante.it/vida/foto/logo.png RiccardoMercante.it Rss http://www.riccardomercante.it/ GRAZIE AL M5S ALL’OSPEDALE DI GIULIANOVA ARRIVANO LE POLTRONE SPECIALI PER IL TRATTAMENTO CHEMIOTERAPICO http://www.riccardomercante.it/news/645/1/grazie-al-m5s-allospedale-di-giulianova-arrivano-le-poltrone-speciali-per-il-trattamento-chemioterapico

A seguito della mia visita ispettiva insieme a Sara Marcozzi, nostra candidata alla presidenza della Regione, all'ospedale di Giulianova in cui abbiamo denunciato questa grave mancanza (per saperne di più leggi qui https://bit.ly/2DB47Oo ) la Asl si attiva e dota finalmente il reparto di Oncologia delle poltrone speciali utilizzate dai pazienti oncologici durante il trattamento chemioterapico. 
Un piccolo risultato che riscalda i nostri cuori! 

Riccardo Mercante

]]>
Wed, 21 Nov 2018 15:58:50 +0000 http://www.riccardomercante.it/news/645/1/grazie-al-m5s-allospedale-di-giulianova-arrivano-le-poltrone-speciali-per-il-trattamento-chemioterapico r@R.com (Riccardo Mercante)
CASTELLI RISORSA INESTIMABILE PER L’ABRUZZO http://www.riccardomercante.it/news/644/1/castelli-risorsa-inestimabile-per-labruzzo

Ieri insieme al sottosegretario ai beni culturali on. Gianluca Vacca abbiamo visitato Castelli. Un Borgo antico di rara bellezza della nostra regione, capitale della ceramica che deve tornare a splendere e ad essere un centro attrattivo artistico, culturale in tutto il mondo. 
La sua scuola d'arte e gli artigiani locali sono un patrimonio immenso da proteggere, il presepe monumentale e il museo delle ceramiche, dove poter ammirare in questo periodo le collezioni Giacomini e Terregna-Trivellizzi, stuccano letteralmente il fiato.
È incredibile l'indifferenza e l'incapacità della politica di valorizzare una tale risorsa. 
Come M5S ci metteremo il massimo impegno perché ciò avvenga.

Riccardo Mercante

]]>
Sat, 10 Nov 2018 20:00:29 +0000 http://www.riccardomercante.it/news/644/1/castelli-risorsa-inestimabile-per-labruzzo r@R.com (Riccardo Mercante)
MANCATO RINNOVO 55 LAVORATORI http://www.riccardomercante.it/news/643/1/mancato-rinnovo-55-lavoratori-

Per quanto riguarda i 55 lavoratori della Tua a cui sono scaduti i contratti, il partito democratico piuttosto che portare il caso in parlamento per mezzo di un'interrogazione la facesse al proprio interno mettendo al centro della stessa due temi: l'inefficacia degli annunci e l'inopportunità della propaganda sulla pelle dei lavoratori.

In merito al mancato rinnovo del contratto dei 55 lavoratori il partito democratico, addossando la colpa al Movimento cinque stelle e al decreto dignità, palesa di ignorare leggi e normative sul lavoro. Peggio ancora sarebbe se questo fosse fatto per un fine strumentale e propagandistico vista l'imminenza delle elezioni. Nel mezzo ovviamente la vita e la dignità di 55 lavoratori e delle loro famiglie.

E' bene ribadire che il decreto dignità del Movimento 5 stelle ha portato notevoli cambiamenti nel mondo del lavoro volti a favorire la stabilizzazione dei lavoratori e a ridurre la precarietà, smontando quasi totalmente il jobs act di Renzi che dati alla mano ha prodotto un esercito di precari. Una delle cose non modificate è proprio l'istituto della Deroga Assistita con causale da applicare in casi straordinari proprio come quello dei 55 lavoratori di TUA. Pertanto risulta assolutamente incomprensibile il motivo per cui il presidente Tonelli non se ne sia avvalso, così come resta avvolta dal mistero la fine dei bandi annunciati che avevano acceso le speranze di un posto di lavoro di migliaia giovani e meno giovani. Due motivi in più - conclude Mercante - a suffragio dell'inadeguatezza nel ricoprire un ruolo così importante.

Riccardo Mercante

]]>
Fri, 5 Oct 2018 16:30:25 +0000 http://www.riccardomercante.it/news/643/1/mancato-rinnovo-55-lavoratori- r@R.com (Riccardo Mercante)
INDAGINI GRAN SASSO. FINALMENTE LA SICUREZZA DEI CITTADINI E’ MESSA AL PRIMO POSTO http://www.riccardomercante.it/news/642/1/indagini-gran-sasso-finalmente-la-sicurezza-dei-cittadini-e-messa-al-primo-posto

L’indagine aperta sui vertici INFN e Strada dei Parchi è un passo avanti verso la sicurezza dei cittadini che abitano il territorio del Gran Sasso. L’indagine, che come sappiamo bene non è una sentenza di colpevolezza, pone comunque il faro degli organi preposti al controllo su una questione che dai banchi del consiglio regionale ho sempre denunciato con determinazione. Finalmente la sicurezza del territorio e dei cittadini che lo abitano è messa al primo posto. 
Le misure di sicurezza in un punto così nevralgico dove coesistono, laboratorio, falda acquifera e autostrada dovrebbero essere eccellenti e costantemente monitorate, mentre a quanto risulta dagli atti, invece, potrebbe non essere così. 
Tanto che tra gli indagati risultano anche Strada dei Parchi e Ruzzo Reti, che secondo l’accusa avrebbero mantenuto in esercizio le gallerie autostradali, come si legge nel capo di imputazione, "senza verificare l'esistenza di un adeguato isolamento delle superfici dei tunnel autostradali e delle condutture di scarico a servizio delle gallerie rispetto alla circostante falda acquifera". Di conseguenza, sempre secondo la Procura, la società avrebbe omesso di attuare le misure, quali il completamento delle opere di impermeabilizzazione delle platee autostradali, necessarie a scongiurare il rischio di contaminazione della falda acquifera e quindi delle acque sotterranee.
Siamo anche soddisfatti dell’interessamento del Ministero dell’Istruzione e della Ricerca che ha chiesto dei chiarimenti sui fatti all’Istituto di fisica Nucleare. 
Da sempre sostengo che occorre un un filo diretto e partecipativo tra le istituzioni regionali, la politica e le associazioni in difesa dell'acqua e di chi quotidianamente subisce le scelte della politica. Alla luce di questi nuovi risvolti credo che sia il momento per la maggioranza che guida questa regione di mantenere quanto promesso, ovvero, di predisporre un secondo appuntamento con le associazioni e i rappresentanti di comitati cittadini. 
Invito pertanto il presidente Pierpaolo Pietrucci a convocare quanto prima la commissione ambiente e territorio che presiede.
Un confronto costante è indispensabile per attuare scelte politiche che siano davvero nelle corde dei cittadini e non nell’interesse di pochi.

Riccardo Mercante

]]>
Mon, 1 Oct 2018 15:46:24 +0000 http://www.riccardomercante.it/news/642/1/indagini-gran-sasso-finalmente-la-sicurezza-dei-cittadini-e-messa-al-primo-posto r@R.com (Riccardo Mercante)
TUA-BIGLIETTO UNICO: LE PROVINCE DI TERAMO E L’AQUILA FIGLIE DI UN DIO MINORE http://www.riccardomercante.it/news/641/1/tua-biglietto-unico-le-province-di-teramo-e-l-aquila-figlie-di-un-dio-minore

Un servizio dell’azienda regionale dei trasporti, per quanto utile, non può essere considerato una vittoria se non è esteso a tutta la regione. E’ il caso del BIGLIETTO UNICO per il trasporto regionale. Un servizio che se da una parte consente un risparmio per i cittadini che utilizzano il mezzo pubblico, dall’altra lascia a bocca asciutta i cittadini residenti in provincia di Teramo e L’Aquila. L’attenzione dei vertici della società, in perfetta obbedienza degli indirizzi politici della maggioranza, è stata rivolta unicamente ad una fetta di territorio; il sistema tariffario unico che prevede, a detta del Presidente, un abbattimento dei costi dei biglietti del 65% è in realtà un beneficio pensato e disciplinato soltanto per alcuni comuni ricadenti nell’area metropolitana di Chieti e Pescara.

Ma che ne sarà dei pendolari e degli studenti che percorrono le tratte nei comuni delle province di Teramo e L’Aquila? Per quale ragione loro dovranno pagare il prezzo pieno dei biglietti e non potranno beneficiare dell’abbattimento dei costi attuato per il tramite del biglietto Unico?

Siamo convinti che questa iniziativa è stata ben venduta sulla stampa dalla nuova dirigenza Tua e dalla maggioranza di centro sinistra, ma di fatto si sta parlando di una grande discriminazione più che di un servizio al cittadino. 
Ancora una volta a rimetterci sono i territori del Teramano e quelli dell’Aquilano così come accaduto sulla definizione dei servizi minimi essenziali. A riprova di ciò l'assoluto disinteresse verso il collegamento cruciale GIULIANOVA TERAMO L’AQUILA ROMA che non avendo alternative di trasporto è stato completamente dimenticato dalla giunta regionale.

Se le premesse del nuovo Presidente Tonelli sono quelle di guardare soltanto ad una ventina di comuni in un area di rispetto intorno a lui di 26 km è bene che rimetta subito l’incarico;
Se invece vuol iniziare a raddrizzare la rotta dia subito attuazione alla risoluzione, da me presentata insieme ai colleghi Ranieri e Pietrucci in commissione trasporti ed APPROVATA all'unanimità il 24 Luglio scorso, rafforzi la direttrice sopra citata ed introduca subito il BIGLIETTO UNICO in tutta la regione. 
Come detto non c’è logica che possa spiegare perché i cittadini che vivono nelle province di Teramo e L'aquila non possano usufruire del biglietto unico e dell’economicità di un servizio riservato solo ad alcuni.

Riccardo Mercante

]]>
Wed, 5 Sep 2018 19:38:07 +0000 http://www.riccardomercante.it/news/641/1/tua-biglietto-unico-le-province-di-teramo-e-l-aquila-figlie-di-un-dio-minore r@R.com (Riccardo Mercante)
ENTRATA IN VIGORE LA MIA LEGGE "LAVORO ABRUZZO " http://www.riccardomercante.it/news/640/1/entrata-in-vigore-la-mia-legge-lavoro-abruzzo-

In un periodo storico in cui la comunicazione e gli slogan vuoti si sono mangiati la politica rivendico con orgoglio questo risultato importantissimo, frutto di due anni di lavoro, per l'Abruzzo e per il rilancio concreto dell'occupazione. 
STOP alle delocalizzazioni!!!

Riccardo Mercante

]]>
Wed, 29 Aug 2018 15:15:02 +0000 http://www.riccardomercante.it/news/640/1/entrata-in-vigore-la-mia-legge-lavoro-abruzzo- r@R.com (Riccardo Mercante)
APPROVATA LA NUOVA PESCARA http://www.riccardomercante.it/news/639/1/approvata-la-nuova-pescara

E’ un grande giorno. Finalmente approvata la legge 206 sulla fusione dei tre comuni Pescara, Montesilvano e Spoltore che da seguito al referendum in cui 111475 cittadini delle tre città hanno espresso la volontà di appartenere ad un unico grande centro urbano. Un risultato di cui rivendico con orgoglio gran parte del merito. 
La politica ha dato seguito ad una richiesta popolare e quindi è una grande vittoria per la democrazia. Certo, si sono dovuti aspettare 4 anni per permettere alla maggioranza di fare ciò che il M5S aveva fatto già nell’ottobre 2014, per questo la maggioranza D’alfonsiana porta con sé la responsabilità di aver bruciato 4 anni, ma alla fine vista la portata del provvedimento possiamo dire ..meglio tardi che mai!

I vantaggi e i benefici della Nuova Pescara sono ormai chiari a tutti tranne a qualche guerriero giapponese distratto che probabilmente per tutelare la propria carriera politica fa finta di non sapere che la guerra è finita il 25 maggio 2014 quando i cittadini liberi hanno scelto tramite referendum.
Nuova Pescara vuol dire guardare ai prossimi cent’anni. Vuol dire avere un polo metropolitano capace di competere nel medio adriatico con grandi città come Bari ed Ancona. Vuol dire rilanciare un’ intera regione, la fascia costiera, ma anche l’entroterra abruzzese. Vuol dire una sola cabina di regia per le infrastrutture, per i servizi sociali, per l' urbanistica, per il decoro urbano, per la gestione dei rifiuti, per la promozione turistica. Vuol dire tagli agli sprechi, ai doppioni, agli apparati inutili e ai costi della politica. Tutto questo si tradurrà con un’attenta gestione della nuova città in una riduzione di tributi e tasse a beneficio di tutti i cittadini dei tre comuni. 
NUOVA PESCARA é il più grande progetto di fusione tra comuni in Italia. 
Oggi viene scritta una pagina di storia non solo per l’Abruzzo ma per l’Intera Nazione.

Riccardo Mercante

]]>
Wed, 8 Aug 2018 17:10:39 +0000 http://www.riccardomercante.it/news/639/1/approvata-la-nuova-pescara r@R.com (Riccardo Mercante)
BLOCCATA IN COMMISSIONE LA NUOVA LEGGE ELETTORALE DEGLI STRATEGHI DEL PD http://www.riccardomercante.it/news/638/1/bloccata-in-commissione-la-nuova-legge-elettorale-degli-strateghi-del-pd

Ieri sera grazie ad un efficacissimo lavoro di squadra siamo riusciti a bloccare in commissione la nuova LEGGE ELETTORALE regionale studiata dagli strateghi del PD e firmata senza alcuna vergogna da Mariani.

Visti i risultati precedenti di questi professori della democrazia fosse stato per me li avrei lasciati fare.. È una battuta, ma anche no.

Comunque tra le porcate che hanno studiato l’innalzamento delle soglie di sbarramento e l’allungamento del termine di 7 giorni a 60 giorni entro il quale sindaci e i funzionari pubblici (ad esempio un componente del CSM...) devono presentare le dimissioni per candidarsi.

Riccardo Mercante

]]>
Tue, 7 Aug 2018 08:15:38 +0000 http://www.riccardomercante.it/news/638/1/bloccata-in-commissione-la-nuova-legge-elettorale-degli-strateghi-del-pd r@R.com (Riccardo Mercante)
APPROVATA IN COMMISSIONE LA LEGGE SULLA NUOVA PESCARA http://www.riccardomercante.it/news/636/1/approvata-in-commissione-la-legge-sulla-nuova-pescara

Soddisfatti, ma non troppo. L’enorme ritardo con cui l’Abruzzo di D’Alfonso ha dato seguito alla volontà popolare sul Referendum della Nuova Pescara, dell’ormai lontano 2014, rimarranno impresse nella memoria degli abruzzesi. Così come rimarranno impressi i milioni di euro che questo ritardo ha fatto perdere alla nuova città metropolitana d’Abruzzo. 
Oggi è finalmente arrivato il voto unanime della commissione sulla legge che istituisce la Nuova Pescara.
Il M5S presentò la stessa legge già da ottobre 2014, a soli 4 mesi dall’espressione del voto popolare. Dopo il cambio di rotta del presidente D'Alfonso, dapprima contrario e poi favorevole, resta il rammarico di aver perso quattro anni visto che la maggioranza di governo di questa regione ha aspettato un’intera legislatura prima di approvare una norma dovuta ai cittadini. 
Adesso il compito del M5S sarà vigilare attentamente su quanto sarà fatto e sul rispetto della legalità e del buon senso nella creazione del nuovo centro urbano.

Riccardo Mercante

]]>
Mon, 6 Aug 2018 18:07:48 +0000 http://www.riccardomercante.it/news/636/1/approvata-in-commissione-la-legge-sulla-nuova-pescara r@R.com (Riccardo Mercante)
CASTELLI PATRIMONIO DELLA CULTURA http://www.riccardomercante.it/news/635/1/castelli-patrimonio-della-cultura

Questa mattina, ho personalmente invitato Gianluca Vacca nella sua qualità di Sottosegretario di Stato al Ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo, presso Castelli.

Una visita volta alla valorizzazione di questo piccolo gioiello abruzzese che rappresenta un fiore all'occhiello per la produzione di ceramica d'autore in tutta Italia.

Castelli, infatti, è culla di maestri artigiani e ha vantato per secoli un ruolo di primaria importanza nella produzione artistica nazionale. La visita del Sottosegretario in questo momento è indispensabile data la rilevanza artistica e culturale del borgo per tutta la Regione, nonché per l'Italia intera visto che le opere dei suoi artisti sono esposte nei più prestigiosi musei del Mondo. Un dialogo diretto con il Governo è quanto mai importante per garantire la programmazione di un piano che si preoccupi dello sviluppo e della rivalutazione del paese, al pari di quei borghi di interesse nazionale. 

La capitale della ceramica come è noto, messa letteralmente in ginocchio dagli ultimi tristi accadimenti, ha bisogno adesso più che mai di tornare nuovamente a risplendere, e di cominciare a toccare con mano la ripresa di un'economia ed un turismo troppo a lungo deteriorati.

Riccardo Mercante

]]>
Mon, 30 Jul 2018 20:50:56 +0000 http://www.riccardomercante.it/news/635/1/castelli-patrimonio-della-cultura r@R.com (Riccardo Mercante)
CABINOVIA PRATI DI TIVO; LAVORATORI SENZA STIPENDIO DA MESI http://www.riccardomercante.it/news/637/1/cabinovia-prati-di-tivo-lavoratori-senza-stipendio-da-mesi

Un gioiello della nostra regione che rischia di bloccarsi perché i lavoratori ancora non ricevono gli stipendi. La politica non può restare a guardare ed è assurdo che si metta la Cabinovia di Prati Di Tivo a rischio a causa del mancato pagamento degli stipendi dei lavoratori.

Oggi lo sciopero minacciato parrebbe revocato ma non si può tenere in ostaggio un’offerta turistica così importante per il nostro territorio sulla base dei mancati pagamenti degli stipendi. La stazione già presenta numerose criticità, chiuderla del tutto potrebbe essere davvero un colpo fatale per l’indotto turistico della zona.

La provincia intervenga subito per sanare la situazione garantendo il servizio turistico della cabinovia di Prati Di Tivo, sanando la posizione dei lavoratori ed efficientando la fruizione al servizio.

Riccardo Mercante

]]>
Fri, 27 Jul 2018 18:10:13 +0000 http://www.riccardomercante.it/news/637/1/cabinovia-prati-di-tivo-lavoratori-senza-stipendio-da-mesi r@R.com (Riccardo Mercante)
TUA: NON SI TOCCHI LA TRATTA GIULIANOVA TERAMO L’AQUILA ROMA http://www.riccardomercante.it/news/633/1/tua-non-si-tocchi-la-tratta-giulianova-teramo-l-aquila-roma

È stata approvata a maggioranza, la risoluzione sulla definizione dei servizi minimi del Trasporto Pubblico Locale presentata da me e dal consigliere Pietrucci e firmata anche dai consiglieri Ranieri e Gerosolimo. 
C’è la necessità di effettuare un’analisi attenta della “geografia” di distribuzione dei Servizi minimi nel territorio regionale a sostegno del mantenimento dei servizi essenziali sia di garantire la frequenza del servizio per evitare una consistente riduzione per la TUA del numero di viaggiatori.

Il collegamento cruciale GIULIANOVA TERAMO L’AQUILA ROMA, non avendo alternative di trasporto, di certo non può subire ridimensionamenti e non può essere lasciato in “pasto” alle logiche commerciali degli operatori privati con evidenti ripercussioni negative verso gli utenti ovvero diminuzione delle corse e aumento tariffe.

La risoluzione chiede un esplicito impegno del Presidente della Giunta regionale e dell’Assessore competente affinché si adoperino per attivare un tavolo concertativo con tutti i soggetti portatori di interessi quali Parti Sociali, Associazioni/Comitati dei Pendolari volta ad ottenere una approfondita ricognizione dei servizi tesa a calibrare la definizione dei servizi minimi essenziali.
Si chiede inoltre che vengano mantenute le tratte precedentemente oggetto di contribuzione TPL quali Giulianova-Teramo-Roma e L’Aquila-Roma e tutte le condizioni che generano pendolarismo dall’area della Marsica e della Valle Peligna verso Roma.

Riccardo Mercante

]]>
Tue, 24 Jul 2018 16:46:33 +0000 http://www.riccardomercante.it/news/633/1/tua-non-si-tocchi-la-tratta-giulianova-teramo-l-aquila-roma r@R.com (Riccardo Mercante)
MERCANTE SU NOMINE PRIMARI ASL TERAMO http://www.riccardomercante.it/news/631/1/mercante-su-nomine-primari-asl-teramo

E’ di pilatiana memoria la reazione del direttore della ASL di TERAMO in merito alla vicenda dei concorsi Asl per la nomina dei primari. Nessuno vuole cedere “all’idea pettegola” come è stata definita dallo stesso direttore, che la sua figura sia coinvolta nella selezione.

Ma e’ altrettanto fuori discussione che ciò che succede nella Asl di Teramo non può essere oggetto di un tale disinteresse da parte di un direttore generale.

È ovvio e scontato che ogni singolo medico farà valere le sue ragioni nei modi previsti se lo riterrà opportuno, ma quello che ci si aspetta dalla dirigenza Asl è che si faccia immediatamente chiarezza su quanto sta avvenendo in questi giorni in merito ai concorsi per le nomine dei primari e non una scrollata di spalle.

Riccardo Mercante

]]>
Tue, 17 Jul 2018 10:50:33 +0000 http://www.riccardomercante.it/news/631/1/mercante-su-nomine-primari-asl-teramo r@R.com (Riccardo Mercante)
COMMISSIONI SU AUDIZIONI ACQUA GRAN SASSO http://www.riccardomercante.it/news/632/1/commissioni-su-audizioni-acqua-gran-sasso

Si è conclusa la seduta della seconda Commissione consiliare convocata dal Presidente Pietrucci su mio invito per l'audizione dei comitati e le associazioni a sostegno dell'acqua del Gran Sasso.

Dopo il rammarico per la lunga attesa prima di giungere all'incontro odierno rimarco la centralità della questione più volte sottoposta all'attenzione della Regione e la necessità di garantire maggiore trasparenza da parte dell'ente a tutte le iniziative che potrebbero coinvolgere il patrimonio acquifero.

Dello stesso avviso sono stati i rappresentanti delle associazioni intervenuti che hanno rimarcato tutte le criticità irrisolte da tempo. Ad oggi manca tra l'altro ancora la garanzia della partecipazione dei cittadini alle questioni che coinvolgono un bene primario per il territorio come l'acqua.

Dal canto suo, il vicepresidente Giovanni Lolli ha garantito maggiore trasparenza per le operazioni future ed ha prospettato un piano analitico che dovrà essere messo in atto nei prossimi anni volto a garantire la salute degli abruzzesi. 

A conclusione dei lavori della Commissione Sono molto soddisfatto per l'audizione odierna auspicando che incontri come quelli di oggi ce ne siano tanti altri e più frequenti in modo da relazionare con costanza l'avanzamento dei lavori oggi illustrati dal governo regionale e garantire la più ampia partecipazione e condivisione possibile. L'unico modo questo per raggiungere efficacemente l'obiettivo principale, ovvero la messa in sicurezza di tutto il sistema acquifero del Gran Sasso che disseta 700.000 abruzzesi. 

Riccardo Mercante

]]>
Wed, 11 Jul 2018 12:06:38 +0000 http://www.riccardomercante.it/news/632/1/commissioni-su-audizioni-acqua-gran-sasso r@R.com (Riccardo Mercante)
APPROVATA ALL’UNANIMITA’ LA LEGGE “LAVORO ABRUZZO” PROPOSTA DAL M5S http://www.riccardomercante.it/news/630/1/approvata-all-unanimita-la-legge-lavoro-abruzzo-proposta-dal-m5s

Ieri sera è stata approvata all’unanimità in Consiglio regionale la legge Lavoro Abruzzo proposta dal M5S di cui sono il primo firmatario. La legge agevola l'insediamento e la permanenza delle aziende all’interno della nostra Regione, attraverso meccanismi di premialità che vanno dalla previsione di agevolazioni fiscali alla facilitazione nell’accesso ad incentivi e finanziamenti, a patto però che le imprese stipulino CONTRATTI DI INSEDIAMENTO con la Regione per garantire il mantenimento dei posti di lavoro e degli impianti produttivi, ed attraverso la revoca dei contributi per quelle imprese che decidano, invece, di delocalizzare e trasferirsi all’estero. 
Previste inoltre agevolazioni per favorire il rientro in regione di quelle imprese che hanno già delocalizzato all’estero, cosiddetto back reshoring.

“Lavoro Abruzzo” è un testo di legge di cui la nostra regione sente particolarmente bisogno. Non risolverà tutti i problemi occupazionali e di crescita dell'Abruzzo, ma rappresenta certamente un importante tassello in questa direzione. Scottano ancora sulla pelle i casi eclatanti come la Honeywell, che per via della delocalizzazione, nonostante l’azienda fosse in attivo, ha lasciato a piedi circa 400 famiglie abruzzesi. Casi come questo non devono ripetersi più. 
Non possiamo permettere che il nostro territorio sia il cavallo di troia attraverso il quale garantirsi dei fondi pubblici per le multinazionali senza alcun impegno sul mantenimento dei livelli occupazionali. 
Da domani l'Abruzzo ha uno strumento in più in tema di sviluppo e di crescita!

Riccardo Mercante

]]>
Tue, 3 Jul 2018 12:30:21 +0000 http://www.riccardomercante.it/news/630/1/approvata-all-unanimita-la-legge-lavoro-abruzzo-proposta-dal-m5s r@R.com (Riccardo Mercante)
DAL 2014 LA NUOVA PESCARA STA GIA’ DIVENTANDO VECCHIA! http://www.riccardomercante.it/news/629/1/dal-2014-la-nuova-pescara-sta-gia-diventando-vecchia

Il referendum resta congelato. È finita la legislatura, sono passati quattro anni e ancora si parla di fusione a freddo.

E’ passata quasi un’intera legislatura e la maggioranza di governo ancora non è riuscita a dare seguito alla volontà popolare dei cittadini abruzzesi che hanno chiesto la Nuova Pescara già dal 2014. Un fallimento che si traduce nelle miriadi di scuse portate sul tavolo della commissione bilancio dalla maggioranza di centro sinistra, a cui negli ultimi mesi strizza l’occhio anche il centro destra.

Eppure i tempi istituzionali per arrivare presto alla fusione ancora ci sono e ad oggi il M5S è l’unica forza politica che, al di là degli annunci, sta dimostrando nei fatti di voler rispettare la scelta dei cittadini che nel lontano 2014 sono stati chiamati alle urne per decidere il futuro delle proprie città. Auspichiamo ora che i partiti non vogliano rubare altro tempo ai cittadini delle tre città e la smettano di boicottare la volontà referendaria espressa accettando la nostra proposta che FISSA al 2021 la nascita del nuovo comune.

Andare oltre sarebbe una presa in giro per i cittadini e la conferma che in fondo in fondo nessun politico di vecchio corso voglia la nuova città.

Sappiamo bene che il processo di fusione è lungo e laborioso, ma alla luce anche di tutte le realtà istituzionali e sociali ascoltate è ormai palese perfino ai più scettici che la nuova Pescara rappresenterà un centro urbano di riferimento assoluto oltre che per l’Abruzzo, per tutto il medio adriatico e se si vogliono rispettare i tempi, già colmi di enorme ritardo, bisogna iniziare a dar concretamente vita al processo e non continuare a parlare di quando si potrebbe fare ed a procrastinare ulteriormente i tempi per mantenere separati i tre comuni con l'unico scopo ormai sempre più evidente di avere più poltrone da occupare.

Riccardo Mercante

]]>
Fri, 29 Jun 2018 17:50:27 +0000 http://www.riccardomercante.it/news/629/1/dal-2014-la-nuova-pescara-sta-gia-diventando-vecchia r@R.com (Riccardo Mercante)
ACQUA DEL GRAN SASSO: FINALMENTE AUDIZIONE DELLE ASSOCIAZIONI SULLA MESSA IN SICUREZZA http://www.riccardomercante.it/news/628/1/acqua-del-gran-sasso-finalmente-audizione-delle-associazioni-sulla-messa-in-sicurezza

Si terrà il 10 luglio (salvo coincidenza con eventuale consiglio regionale) la seduta della Commissione Ambiente incentrata sullo stato dei lavori della messa in sicurezza dell’acqua del Gran Sasso. 
Ho chiesto ripetutamente che alla seduta fossero ascoltate le associazioni a tutela dell’ambiente e del nostro territorio. 
Sono soddisfatto per questa audizione fissata su mia sollecitazione dal presidente della commissione ambiente Pierpaolo Pietrucci e sicuramente Il contributo delle associazioni Wwf, Legambiente, Arci, ProNatura Laga, Cittadinanzattiva, Guardie Ambientali d’Italia, Fiab, Cai, Italia Nostra e Fai (che promuovono l’Osservatorio Indipendente sull’Acqua del Gran Sasso) e del Forum H2o sarà più che importante.

Ascoltare chi combatte per il nostro territorio anche fuori delle istituzioni è un dovere della politica. La questione è molto delicata ed ha un potenziale impatto sulla salute dei cittadini altissimo. Ecco perché ritengo che soprattutto questi ultimi siano inseriti in un dibattito che si allarga ben oltre l’ambito politico ma impatta fortemente sulla qualità della vita di chi abita la nostra regione.

Riccardo Mercante

]]>
Thu, 28 Jun 2018 12:01:30 +0000 http://www.riccardomercante.it/news/628/1/acqua-del-gran-sasso-finalmente-audizione-delle-associazioni-sulla-messa-in-sicurezza r@R.com (Riccardo Mercante)
SULLA ROLLI -SALPA A CONCLUSIONE DELL’AUDIZIONE DEL VICE PRESIDENTE LOLLI IN III COMMISSIONE http://www.riccardomercante.it/news/627/1/sulla-rolli-salpa-a-conclusione-dell-audizione-del-vice-presidente-lolli-in-iii-commissione

Si è conclusa da poco la III commissione in Regione Abruzzo richiesta dal sottscritto per audire il Vice Presidente Lolli ed i Sindacati sulla questione Salpa – Rolli.
Il Vice Presidente Lolli dando seguito alle nostre richieste in fase di apertura di commissione ha confermato che sbloccherà i fondi regionali dell’investimento a seguito di garanzie concrete, nero su bianco, da parte della società Salpa a tutela degli attuali livelli occupazionali della sede di Roseto degli Abruzzi.
Visto l'importante cofinanziamento di circa due milioni di euro da parte della regione ci tengo a ribadire che il M5S è assolutamente favorevole all'insediamento del nuovo stabilimento della Rolli ad Alanno a patto che non avvenga a discapito dei lavoratori che sul presidio di Roseto hanno investito i loro progetti di vita. 
Restiamo in vigile attesa di ulteriori sviluppi sulla vicenda.

Riccardo Mercante

]]>
Wed, 6 Jun 2018 18:40:10 +0000 http://www.riccardomercante.it/news/627/1/sulla-rolli-salpa-a-conclusione-dell-audizione-del-vice-presidente-lolli-in-iii-commissione r@R.com (Riccardo Mercante)
LA VICENDA SALPA ROLLI IN COMMISSIONE http://www.riccardomercante.it/news/626/1/la-vicenda-salpa-rolli-in-commissione

E' stata convocata, su mia richiesta, per domani 6 giugno la Commissione Attività produttive per ascoltare il Vice Presidente Lolli ed i rappresentanti delle organizzazione sindacali CGIL-CISL-UIL, RSU al fine di tutelare i lavoratori della salpa-Rolli e le loro famiglie. A distanza di più di un mese dalla richiesta di maggiori garanzie ed informazioni, avanzata nei confronti della Regione Abruzzo in favore dei dipendenti della Salpa-Rolli, la richiesta dell'audizione ha il fine di trasformare le parole della maggioranza di Regione Abruzzo in fatti.

Riccardo Mercante

]]>
Tue, 5 Jun 2018 11:40:00 +0000 http://www.riccardomercante.it/news/626/1/la-vicenda-salpa-rolli-in-commissione r@R.com (Riccardo Mercante)
UN SI’ UNANIME IN COMMISSIONE PER LA LEGGE LAVORO ABRUZZO DEL M5S http://www.riccardomercante.it/news/625/1/un-si-unanime-in-commissione-per-la-legge-lavoro-abruzzo-del-m5s

È stato riapprovato in data odierna all’unanimità nella seduta della III Commissione consiliare attività produttive il progetto di legge del Movimento 5 Stelle “Misure a sostegno delle imprese e dell’occupazione sul territorio regionale e di contrasto alle delocalizzazioni produttive”.

La legge, che dopo un anno di iter aveva già goduto dell'approvazione unanime delle commissioni bilancio e attività produttive, degli uffici legislativi, del comitato per la legislazione e del delegato competente di Giunta Giovanni Lolli, aveva infatti subito lo stop in Consiglio da parte del Presidente Luciano D’Alfonso con motivazioni che si sono rilevate ben presto stridenti con il contenuto della proposta ed era stata rinviata in Commissione.
Oggi, all’unanimità, il progetto di legge è stato riapprovato. Riconfermandosi un buon testo per incentivare l’occupazione in Abruzzo. 

Sono soddisfatto del risultato che si è nuovamente raggiunto quale primo firmatario del testo.

Lavoro Abruzzo, si propone di rilanciare e salvaguardare l’occupazione sul territorio regionale attraverso premialita', contributi e agevolazioni alle imprese di nuovo insediamento a patto che le stesse si impegnino a mantenere strutture e forza lavorativa all’interno della nostra regione per un determinato numero di anni. Prevista per il mancato rispetto dei parametri di legge la restituzione alle casse regionali dei contributi ricevuti. Previste inoltre agevolazioni per favorire il rientro in regione di quelle imprese che hanno già delocalizzato all’estero, cosiddetto back reshoring.

Ho espresso grande compiacimento anche perché la proposta di legge è stata molto apprezzata oltre che dal delegato di giunta Giovanni Lolli dagli assessori D’Ignazio e Berardinetti e dal Consigliere regionale Olivieri che hanno deciso di apporre la loro firma al testo.

Una legge come questa in Abruzzo è più che mai necessaria e di fondamentale importanza; allarmante infatti è il numero sempre più crescente delle aziende che decidono di licenziare e delocalizzare le attività produttive all’Estero. Non è solo la massimizzazione del profitto a scatenare il fenomeno e a rendere difficile il fare impresa, ma una serie di fattori tra i quali burocrazia, costo del lavoro, tasse, deficit logistico-infrastrutturale, difficoltà di accesso al credito e costi energetici. Da qui la necessità di prevedere una legge con l’obiettivo precipuo di favorire nuovi insediamenti d’impresa e ridare slancio ai livelli occupazionali. 
Ora, vista l’importanza del provvedimento, non resta che aspettare che l’intero consiglio regionale approvi al più presto la legge.

Riccardo Mercante

 

]]>
Thu, 31 May 2018 17:39:36 +0000 http://www.riccardomercante.it/news/625/1/un-si-unanime-in-commissione-per-la-legge-lavoro-abruzzo-del-m5s r@R.com (Riccardo Mercante)
VERTENZE SALPA-ROLLI. URGE CHIAREZZA http://www.riccardomercante.it/news/624/1/vertenze-salpa-rolli-urge-chiarezza

A distanza di un mese dalla richiesta di maggiori garanzie ed informazioni, avanzata nei confronti della Regione Abruzzo. Dalle parole bisogna passare ai fatti.

I recenti incontri che si sono svolti tra i vertici dell'azienda, Regione e sindacati non rassicurano del tutto il futuro dei lavoratori. Nonostante l'azienda abbia annunciato un piano di sviluppo non a discapito del sito di Roseto rimangono ancora forti i dubbi e le preoccupazioni avvalorati dalle perplessità espresse dai sindacati di categoria: l'azienda sarà in grado di mantenere i livelli occupazionali nel sito di Roseto e quindi i posti di lavoro sul territorio?.

Chiedo al Presidente della Terza Commissione consiliare che inserisca, nell'ordine del giorno della prossima seduta utile, l'audizione dei rappresentanti delle organizzazioni sindacali CGIL-CISL-UIL, RSU e del Vice Presidente Giovanni Lolli al fine di tutelare i lavoratori della salpa-Rolli e le loro famiglie.

Riccardo Mercante

]]>
Mon, 28 May 2018 16:45:00 +0000 http://www.riccardomercante.it/news/624/1/vertenze-salpa-rolli-urge-chiarezza r@R.com (Riccardo Mercante)
INTERROGAZIONE SU NOMINA ATER http://www.riccardomercante.it/news/623/1/interrogazione-su-nomina-ater

L'Ater non è un poltronificio per politici incompatibili. D'Alfonso ritiri in autotutela la nomina illegittima di Valeria Misticoni.

E' inspiegabile che dopo circa quattro mesi dalla delibera di giunta n. 35 del 24 gennaio 2018, gli Uffici della Regione Abruzzo non siano ancora resi conto dell'illegittimità della nomina dell'Avv. Valeria Misticoni come sub commissario Ater di Teramo. È di assoluta evidenza come la nomina sia palesemente illegittima a causa del Decreto legislativo 39/2013 all'interno del quale l'art. 7, comma 1, annovera tra le casistiche di incompatibilità quella di : "(..) coloro che nei due anni precedenti siano stati componenti della giunta o del consiglio della regione che conferisce l'incarico, ovvero nell'anno precedente siano stati componenti della giunta o del consiglio (...) di un comune con popolazione superiore ai 15.000 abitanti della medesima regione (...) non possono essere conferiti (...) d) gli incarichi di amministratore di ente di diritto privato in controllo pubblico di livello regionale". 

L'Avvocato Misticoni, infatti, durante il 2017 ha ricoperto il ruolo di Assessore all'interno del Comune di Teramo e, pertanto, è assolutamente incompatibile con la nomina a sub commissario ATER. Questo è confermato ulteriormente dal fatto che non vi è traccia di accettazione di tale nomina né della dichiarazione, da parte di quest'ultima, ex art. 20 dello stesso D. Lgs. 39/2013 dei soggetti nominati circa la sussistenza di cause di ineleggibilità ed incompatibilità. 

Tale azienda non può e non deve essere considerata come un "poltronificio" per sistemare illegittimamente i politici che cambiano casacca, ma deve essere seriamente amministrata nell'interesse della collettività, soprattutto in un momento in cui c'è assoluta necessità di personale competente in grado di fronteggiare l'emergenza ricostruzione post sisma. Anziché pensare al bene pubblico e fornire sub commissari in grado di amministrare seriamente l'Ater, il Governatore D'Alfonso ha preferito ancora una volta procedere con una nomina illegittima, temporaneamente sospesa, e ridefinire il concetto di meritocrazia.

Riccardo Mercante

]]>
Wed, 23 May 2018 16:43:53 +0000 http://www.riccardomercante.it/news/623/1/interrogazione-su-nomina-ater r@R.com (Riccardo Mercante)
PER OGNI COMUNE AL VOTO C’E’ UN OSPEDALE http://www.riccardomercante.it/news/622/1/per-ogni-comune-al-voto-ce-un-ospedale

La provincia di Teramo non può rinunciare al diritto alla salute per la campagna elettorale del PD. Si sta rischiando di penalizzare tutto il tratto costiero solo per la propaganda di un gruppo politico in via di estinzione che spara le ultime cartucce alla ricerca di consensi nel capoluogo teramano in vista delle elezioni del 10 giugno, ben sapendo che quello che sta promettendo non sia fattibile. Una propaganda che non lasceremo passare in silenzio poiché si tratta dell'ennesima presa in giro per i cittadini. Sulla questione della costruzione del nuovo ospedale di Teramo, avevo già redarguito i consiglieri regionali di maggioranza sull’impossibilità di utilizzare i fondi già destinati da parecchi anni all’ospedale di Giulianova. Qui non si tratta di una guerra di campanile, la Provincia di Teramo, già fortemente penalizzata rispetto alle altre, deve avere tutte le strutture necessarie per garantire il diritto alla salute. Qui stiamo parlando di una questione politica che vede una forza come il partito democratico, ormai arrivata alla sua fine, propagandare ancora una volta sulla pelle dei cittadini. Mi auguro che si rientri presto in una competizione elettorale pulita basata piu che sulle illusioni e tornaconti elettorali su proposte reali e concrete che abbiano come pilastro irremovibile l'efficientamento dell'offerta sanitaria per tutti, ripeto per TUTTI i cittadini della provincia. Confido che Mariani e i cofirmatari della dgr di giunta n. 315 Pepe e D'ignazio si rendano conto che l'obiettivo anzidetto non possa essere raggiunto tramite lo "scippo con destrezza" dei fondi ex art 20 assegnati all'ospedale di Giulianova.

Riccardo Mercante

]]>
Tue, 22 May 2018 19:19:38 +0000 http://www.riccardomercante.it/news/622/1/per-ogni-comune-al-voto-ce-un-ospedale r@R.com (Riccardo Mercante)
CASTELLI IN GINOCCHIO, RICOSTRUZIONE MAI PARTITA http://www.riccardomercante.it/news/620/1/castelli-in-ginocchio-ricostruzione-mai-partita

Lo scenario davanti al quale ci si trova visitando il paese di Castelli ha del surreale; tra le case arroccate ed avvolte nelle puntellature sembra che il tempo si sia fermato a quel tragico evento sismico che ha colpito l'Abruzzo nel lontano 2009 con ulteriore aggravamento della situazione a seguito delle scosse del 2016.

Facendo visita a quello che è definito uno dei borghi più belli d'Italia, capitale della ceramica d'Abruzzo, ho potuto constatare che la ricostruzione post sisma stenta a decollare a discapito dell'economia, della storia, del territorio e della cultura del paese raccogliendo l'unanime lamentela di un'intera popolazione.

Il dissesto idrogeologico mai sanato e la ricostruzione mai partita del tutto hanno messo in ginocchio l'intero paese costretto ad uno stato di abbandono insostenibile per una realtà che vive di turismo e di attrattive, punto di accesso al parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga. Le lungaggini burocratiche stanno lentamente facendo morire un intero borgo i cui abitanti sono costretti ad abbandonare il centro a discapito di moltissime attività commerciali e del turismo; l'antico museo della Ceramica istituito presso il convento francescano da sempre luogo di numerose visite è stato chiuso e la stessa sorte è toccata a moltissime botteghe di ceramica che vantano una storia centenaria. Il paese sta lentamente cadendo a pezzi.

È giunto il momento che la Regione Abruzzo si attivi per mettere in atto il recupero di questo prezioso luogo di riferimento artistico italiano che porta lustro all'intera regione, culla della ceramica e dell'arte sia a livello locale che internazionale.

Riccardo Mercante

]]>
Fri, 27 Apr 2018 10:22:52 +0000 http://www.riccardomercante.it/news/620/1/castelli-in-ginocchio-ricostruzione-mai-partita r@R.com (Riccardo Mercante)
ACQUA GRAN SASSO, MERCANTE SI FA PORTAVOCE PER CONOSCERE LA SICUREZZA DEL SISTEMA ACQUIFERO http://www.riccardomercante.it/news/618/1/acqua-gran-sasso-mercante-si-fa-portavoce-per-conoscere-la-sicurezza-del-sistema-acquifero

L’Osservatorio Indipendente sull’Acqua del Gran Sasso chiede un’audizione al Consiglio regionale d’Abruzzo, nella persona del Presidente della II Commissione Pierpaolo Pietrucci e mi faccio portavoce della richiesta.

Le Associazioni WWF, Legambiente, Mountain Wilderness, ARCI, ProNatura Laga, Cittadinanzattiva, Guardie Ambientali d’Italia, FIAB, CAI, Italia Nostra e FAI hanno formulato una puntuale richiesta di audizione per conoscere lo stato dei lavori e della messa in sicurezza dell’acqua del Gran Sasso.

Le preoccupazioni dell’Osservatorio sono tante e tutte comprensibili. Dopo l’incidente dell’8-9 maggio 2017 che causò il divieto di consumo di acqua in gran parte della provincia di Teramo, le Associazioni citate hanno dovuto constatare infatti che, nonostante i numerosi incontri pubblici organizzati e le svariate iniziative di vario tipo, compresa la Manifestazione per l’Acqua Trasparente che l’11 novembre 2017 che ha visto la partecipazione a Teramo di circa 4.000 persone, ad oggi non risulta che siano stati fatti passi avanti dalla Regione Abruzzo.

Chiedo, pertanto, che Pierpaolo Pietrucci dia immediato seguito alla richiesta di audizione in Commissione avanzata dall’Osservatorio stante la preoccupazione per le condizioni di salute dei cittadini abruzzesi legate alla sicurezza dell’acqua del Gran Sasso.

Riccardo Mercante

]]>
Tue, 17 Apr 2018 13:00:26 +0000 http://www.riccardomercante.it/news/618/1/acqua-gran-sasso-mercante-si-fa-portavoce-per-conoscere-la-sicurezza-del-sistema-acquifero r@R.com (Riccardo Mercante)
PUNTI NASCITA, MERCANTE: SU ATRI SCELTA POLITICA http://www.riccardomercante.it/news/619/1/punti-nascita-mercante-su-atri-scelta-politica

Siamo soddisfatti di quanto appreso dalla stampa oggi e felici per il mantenimento del punto nascita a Sulmona.

Sembra, infatti che l'Assessore Paolucci abbia finalmente ammesso che chiudere i punti nascita in zone difficilmente raggiungibili sia stata una scelta sbagliata e che, anche se questi non raggiungono il numero dei 500 parti come previsto dal decreto Lorenzin, era ben chiara la possibilità in capo alla Regione di battersi per depennare alcuni punti nascita dalla tagliola Ministeriale.

Una presa di coscienza tardiva, quella di Paolucci, ma come si suol dire, meglio tardi che mai. In ogni caso, al di là di letterine di facciata per placare gli animi dei cittadini, arriva la conferma definitiva su quanto ho sostenuto sin dall'inizio e cioè che la scelta di chiudere i punti nascita, ed in modo particolare quello di Atri sia stata solo ed esclusivamente una scelta politica della maggioranza.

Riccardo Mercante

]]>
Mon, 16 Apr 2018 17:40:44 +0000 http://www.riccardomercante.it/news/619/1/punti-nascita-mercante-su-atri-scelta-politica r@R.com (Riccardo Mercante)
INDEBOLIRE L’U.O.C. DI GASTROENTEROLOGIA ED ENDOSCOPIA DELL’OSPEDALE DI TERAMO E’ UNA SCELTA SENZA SENSO E SVANTAGGIOSA SIA PER I CITTADINI CHE PER LA SPESA SANITARIA PUBBLICA. http://www.riccardomercante.it/news/617/1/indebolire-l-uoc-di-gastroenterologia-ed-endoscopia-dell-ospedale-di-teramo-e-una-scelta-senza-senso-e-svantaggiosa-sia-per-i-cittadini-che-per-la-spesa-sanitaria-pubblica

Il trasferimento di due strumenti di Eco-Endoscopia predisposto dalla Asl di Teramo dall’Ospedale Civile di Teramo a quello di Atri suggerisce dubbi di non poco conto sulla garanzia della salute dei cittadini della provincia e sulla conduzione stessa dell’azienda sanitaria, dubbi confermati anche dalla recente bocciatura dell’ultimo atto aziendale.

L’Ospedale di Teramo, infatti, dotato di un eccellente servizio di endoscopia con tre sale endoscopiche, è un punto di riferimento per tutte le specialità chirurgiche, oncologiche e radiologiche; l’eco-endoscopia al suo interno completa l’iter sia diagnostico che operativo di tutte le patologie afferenti l’apparato digerente.

Pensare di privare l’Ospedale del capoluogo di uno strumento come questo significherebbe impoverire l’intero presidio di una metodica essenziale oltre che aggravare i problemi organizzativi, provocare un sovraccarico della spesa sanitaria e non garantire la possibilità di far fronte alle urgenze.

A ciò si aggiunga che a soli 20 km di distanza da Atri, presso l’Ospedale di Pescara, è già esistente un servizio di Eco-Endoscopia diagnostica/operativa; se si considera che la maggior parte della popolazione della provincia è situata a nord della Regione e che l’Ospedale di Teramo è quello di riferimento, ancora più irragionevole appare la scelta del manager  Fagnano e del direttore sanitario Maria Mattucci di privare il proprio nosocomio degli strumenti di Eco-Endoscopia.

Il richiamato trasferimento non trova alcuna giustificazione né dal punto di vista epidemiologico/geografico né da quello assistenziale/organizzativo; avere dotato l’Ospedale di Teramo di un servizio di endoscopia anche con la creazione di tre sale e privarlo di strumentazione adatta a svolgere una prestazione simile crea disagi nella predisposizione di diagnosi e terapie adeguate che potrebbero rivelarsi fatali per il paziente.

È doveroso, pertanto, che la Regione Abruzzo si attivi affinché l’Unità operativa complessa di Gastroenterologia ed Endoscopia dell’Ospedale Civile di Teramo non subisca il depotenziamento di un reparto di eccellenza e possa continuare a garantire agli utenti una copertura adeguata a sostenere le esigenze della salute degli stessi.

Riccardo Mercante

]]>
Wed, 11 Apr 2018 12:00:35 +0000 http://www.riccardomercante.it/news/617/1/indebolire-l-uoc-di-gastroenterologia-ed-endoscopia-dell-ospedale-di-teramo-e-una-scelta-senza-senso-e-svantaggiosa-sia-per-i-cittadini-che-per-la-spesa-sanitaria-pubblica r@R.com (Riccardo Mercante)
LE POSTAZIONI TERRITORIALI DEL 118 NELLA PROVINCIA DI TERAMO. MERCANTE M5S: DEVONO ESSERE SEI INVECE NE SONO SOLO QUATTRO http://www.riccardomercante.it/news/616/1/le-postazioni-territoriali-del-118-nella-provincia-di-teramo-mercante-m5s-devono-essere-sei-invece-ne-sono-solo-quattro

Il diritto dei cittadini di vedersi tutelare e garantire i Livelli Essenziali di Assistenza, e qui parliamo anche di sopravvivenza, con l’ausilio delle postazioni con Mezzo di Soccorso Avanzato sembra essere un diritto derogabile da parte della Regione Abruzzo a sacrificio, altresì, dei cittadini dislocati nelle aree extraurbane della Provincia di Teramo non coperte.

La Regione Abruzzo e la ASL di Teramo intervengano al più presto per sanare la questione relativa al mancato rispetto della normativa che disciplina il puntuale fabbisogno delle Postazioni Territoriali del Sistema 118.

Con il Decreto del Commissario ad Acta (DCA) n.11/2013 del 20.02.2013 "Rete dell'Emergenza Urgenza della Regione Abruzzo e Reti IMA-STROKE-POLITRAUMA Percorso Neurochirurgico" la Regione Abruzzo ha individuato il fabbisogno delle Postazioni Territoriali del Sistema 118 applicando senza correttivi la formula utilizzata nella metodologia Agenas descritta nel documento "La rete dell'emergenza-urgenza".

I parametri seguiti per tale indagine sono stati individuati con riferimento ai tempi di percorrenza per verificare il numero delle postazioni territoriali 118 e la garanzia del rispetto degli standard temporali di intervento sulla scena dell'evento previsti dalla Legge, 8 minuti in area urbana e 20 minuti in area extraurbana ed agli accessi al Pronto Soccorso i quali possono essere considerati indicatori indiretti dell'efficacia del sistema 118 territoriale e soprattutto della reale e effettiva copertura del territorio.

Tuttavia, rivolgendo la questione all’attenzione della Regione Abruzzo, sebbene con il DCA 11/2013 alla ASL di Teramo siano stati previsti 6 Mezzi di Soccorso Avanzato e 5 Mezzi di Soccorso di Base – come da Allegato A Decreto del Commissario ad ACTA n.11 del 20 febbraio 2013 (passati addirittura a 7 Mezzi di Soccorso Avanzato oltre a 5 Mezzi di Soccorso di Base nella pagina 16 dell’Allegato) - attualmente la Asl di Teramo può fare affidamento unicamente su 4 Mezzi di Soccorso Avanzato.

Una situazione del genere è assolutamente inaccettabile e compromette gravemente i Livelli Essenziali di Assistenza secondo i quali la Rete dell'Emergenza deve garantire sicurezza ed efficacia del sistema in tutto il territorio; il sacrificio che si richiede ai fruitori del servizio sanitario, infatti, cambia da zona a zona a danno sicuramente delle aree più disperse rispetto ai centri urbani.

Ma il diritto alla salute è forse subordinabile alle aree di residenza dei cittadini?

Le Linee Guida emanate dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri il 30 maggio 1992 impongono l'intervento dei mezzi di soccorso al massimo entro 8 minuti dalla chiamata in area urbana ed entro 20 minuti dalla chiamata in area extraurbana al fine di assicurare al paziente, secondo necessità, le fasi di stabilizzazione delle funzioni vitali nonché l’inquadramento di diagnosi e di terapia di emergenza che può essere effettuato, per legge, solo se a bordo dell'ambulanza vi è un medico.

La mancata attivazione da parte della Regione Abruzzo delle postazioni medicalizzate, in totale spregio di quanto previsto dai LEA vigenti, dalle norme e dal Decreto del Commissario ad Acta 11/2013, si traduce quindi, per i cittadini della provincia di Teramo, in un mancato rispetto di un loro diritto primario.

Quindi invece di continuare a vendere ghiaccio agli eschimesi sballottando a seconda delle convenienze propagandistiche elettorali del momento i fondi statali destinati alla sanità già programmati per il territorio teramano, il presidente della giunta e il direttore generale dell’Asl Fagnano si attivino subito per adeguare il servizio del 118 della Provincia di Teramo alle normative vigenti a garanzia della vita di tutti suoi cittadini.

Riccardo Mercante

]]>
Wed, 28 Mar 2018 16:00:46 +0000 http://www.riccardomercante.it/news/616/1/le-postazioni-territoriali-del-118-nella-provincia-di-teramo-mercante-m5s-devono-essere-sei-invece-ne-sono-solo-quattro r@R.com (Riccardo Mercante)
ROLLI ROSETO DEGLI ABRUZZI. AL VICEPRESIDENTE LOLLI CHIEDO GARANZIE E CHIAREZZA PER I LAVORATORI DELL’AZIENDA http://www.riccardomercante.it/news/615/1/rolli-roseto-degli-abruzzi-al-vicepresidente-lolli-chiedo-garanzie-e-chiarezza-per-i-lavoratori-dell-azienda

Sulla questione che da mesi sta interessando la Rolli circa l’acquisto di alcuni capannoni ad Alanno nel pescarese chiedo che sia fatta chiarezza per tutti i dipendenti. 
L’operazione messa in opera dall’azienda, nasconde ancora oggi alcuni fondamentali passaggi circa i risvolti che una scelta del genere possa implicare per l’attività lavorativa di molti dipendenti e, quindi di tante famiglie del territorio rosetano. 
Da tempo ormai, nell’azienda teramana si respira un’aria allarmante per i dipendenti, nessuno tra i vertici ha chiarito se tale manovra implicherà il passaggio della produttività da Roseto ad Alanno e, peggio ancora, se a pagarne le conseguenze sarà il numero dei dipendenti da ricollocare in un altro sito.
Uno scenario simile sarebbe assolutamente inaccettabile.
Nonostante gli incontri sollecitati anche dai sindacati, infatti, ad oggi ai lavoratori non sono stati forniti dati certi e rassicuranti.
Ma i lavoratori non ci stanno più: esigono chiarezza e certezza sul loro futuro lavorativo.
Pertanto chiedo esplicitamente alla Regione, nella persona del vicepresidente Giovanni Lolli, di fornire informazioni puntuali e dettagliate sulla scelta della Rolli di aprire gli stabilimenti ad Alanno e soprattutto che faccia comprendere se, dietro ad una mossa simile, ci sia la volontà o meno dell’azienda di mantenere la produttività nello stabilimento di Roseto degli Abruzzi a garanzia dei posti di lavoro sul territorio.
Sarebbe infatti inconcepibile che i dipendenti impiegati nello stabilimento di Roseto debbano rischiare di perdere il posto di lavoro in una città che ha enormi difficoltà a fornire altre risorse imprenditoriali. 
Ben vengano quindi nuovi insediamenti produttivi e nuove assunzioni, ma non a discapito di un territorio per un altro. 
È il momento quindi, al fine di salvaguardare i lavoratori e le loro famiglie, che la Regione Abruzzo spieghi a chiare lettere se la scelta dell’azienda Rolli di spostare la produttività ad Alanno sia in grado di garantire anche la permanenza dell'attuale livello occupazionale a Roseto.

Riccardo Mercante

]]>
Mon, 19 Mar 2018 13:28:00 +0000 http://www.riccardomercante.it/news/615/1/rolli-roseto-degli-abruzzi-al-vicepresidente-lolli-chiedo-garanzie-e-chiarezza-per-i-lavoratori-dell-azienda r@R.com (Riccardo Mercante)
OSPEDALE GIULIANOVA ENNESIMA PICCONATA!! http://www.riccardomercante.it/news/614/1/ospedale-giulianova-ennesima-picconata

L' annunciata chiusura del reparto di rianimazione dell’Ospedale di Giulianova desta non poche preoccupazioni tra i cittadini della costa abruzzese i quali, laddove la notizia trovasse seguito e fondamento, si vedrebbero togliere un servizio prezioso ed indefettibile in una struttura sanitaria che si possa definire tale e già ridotta allo stremo.

La possibilità che il direttore generale della Asl di Teramo Roberto Fagnano appena riconfermato dalla giunta regionale, con la scusa di palesati interventi di ristrutturazione del reparto di rianimazione, possa in realtà chiudere definitivamente l’unità, rappresenta l’ennesima picconata per demolire il nosocomio di Giulianova.
Ricordo ancora una volta al direttore generale, al Presidente della giunta D’Alfonso e ai consiglieri regionali del partito democratico in maggioranza Mariani, Monticelli e Pepe che l’ospedale di Giulianova è al servizio di 150.000 residenti che vivono nel tratto costiero da Martinsicuro a Silvi. Popolazione che nel periodo estivo arriva anche a 500.000 cittadini.

La chiusura dell’ennesimo reparto è inaccettabile e dimostra ancora una volta la cecità e la distanza della classe politica e amministrativa della regione dalle reali necessità dei suoi abitanti.
Auspico pertanto un intervento immediato dei soggetti decisori che chiarisca in modo inequivocabile le reali intenzioni alla base di tale scelta, ma soprattutto che spieghi una volta per tutte quale sia il destino dell’ospedale giuliese.

In considerazione del fatto che uno dei valori primari di una sanità pubblica efficiente è rappresentato dalla facilità e dalla rapidità di raggiungere il presidio ospedaliero da parte del paziente e allo scopo di favorire la comprensione di un concetto elementare regalerò per Pasqua al presidente della regione e al direttore generale della Asl di Teramo una cartina topografica della provincia di Teramo con la densità di popolazione e le distanze di tutti i comuni costieri dai nostri presidi ospedalieri.

Riccardo Mercante

]]>
Tue, 13 Mar 2018 14:34:00 +0000 http://www.riccardomercante.it/news/614/1/ospedale-giulianova-ennesima-picconata r@R.com (Riccardo Mercante)
UN IMMENSO RINGRAZIAMENTO A QUANTI CI HANNO SOSTENUTO http://www.riccardomercante.it/news/607/1/un-immenso-ringraziamento-a-quanti-ci-hanno-sostenuto

Il MoVimento 5 Stelle sarà il pilastro della prossima legislatura.

Siamo davanti a una vera e propria apoteosi che dimostra la bontà del lavoro fatto e soprattutto dimostra che tutti quanti dovranno venire a parlare con noi e questa sarà la prima volta. Questa è la migliore garanzia di trasparenza per il popolo italiano perché le altre forze politiche dovranno venire a parlare con noi usando i nostri mezzi di trasparenza, correttezza e credibilità e questo avverrà nei prossimi giorni e settimane.

Riccardo Mercante

]]>
Mon, 5 Mar 2018 10:19:49 +0000 http://www.riccardomercante.it/news/607/1/un-immenso-ringraziamento-a-quanti-ci-hanno-sostenuto r@R.com (Riccardo Mercante)
STAGIONATO 36 MESI ANCHE IL TAVOLO PROMESSO DAL VICEPRESIDENTE LOLLI AGLI EX DIPENDENTI DEL PROSCIUTTIFICIO GRAN SASSO D’ITALIA DI COLLEDARA http://www.riccardomercante.it/news/613/1/stagionato-36-mesi-anche-il-tavolo-promesso-dal-vicepresidente-lolli-agli-ex-dipendenti-del-prosciuttificio-gran-sasso-ditalia-di-colledara

STAGIONATO 36 MESI...anche il tavolo promesso dal vicepresidente Lolli agli EX DIPENDENTI del PROSCIUTTIFICIO GRAN SASSO D'ITALIA di Colledara. Un’assenza ingiustificabile per gli ex dipendenti che ancora una volta si rivolgono al M5S per vedere i propri diritti tutelati. “Il presidente Lolli ci ha promesso un tavolo 3 anni fa” ci spiegano “ma da allora è sparito e noi siamo ancora senza lavoro. Ci aveva rassicurato, ma alle parole non sono seguiti i fatti”.

Una questione che ha prodotto effetti così negativi nel nostro territorio non può essere liquidata con promesse vuote, abbiamo interrogato la giunta anni fa, ed ora il suo silenzio è diventato assordante.

Diverse sono le criticità già evidenziate, a partire dalle conflittualità sorte tra la Crudi d’Italia, azienda proprietaria dello stabilimento di Colledara, ed i Sindacati nel corso degli incontri istituzionali presso la Provincia di Teramo ed il Ministero dello Sviluppo Economico, a talune contraddizioni emerse durante l’espletamento delle procedure dirette al licenziamento collettivo dei dipendenti del prosciuttificio, all’ingresso di Potenza srl, società costituita pochi giorni prima della istanza di ammissione alla procedura di concordato preventivo avanzata dall’azienda parmense e subentrata nella gestione del prosciuttificio, fino alle modalità di ricerca ed assunzione del personale da parte di quest’ultima.

Nello stabilimento di Colledara sono stati assunti ex dipendenti della Crudi d’Italia con condizioni contrattuali più svantaggiose di quelle precedenti, altri invece sono ancora senza lavoro ed il ricollocamento promesso dalla classe politica dirigente ancora non arriva. Il tavolo di lavoro scaturisce dalla necessità di fare chiarezza su tante nebulosità di questo “passaggio di gestione”. Suscita, inoltre, perplessità la scelta da parte della Crudi d’Italia di ricorrere allo strumento della CIGS per cessazione attività, prima, ed alla CIGS per concordato preventivo, poi, piuttosto che fare uso della Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria, come normalmente accade in situazioni di crisi temporanea che lascino presupporre la possibilità di una ripresa dell’attività produttiva, laddove si consideri che l’azienda parmense, dopo la richiesta di concordato preventivo avanzata a dicembre 2013, risulta essere tornata in bonis già nel corso del 2014 e che l’attività produttiva, sia pure con il nuovo soggetto subentrante, non sembra mai essere stata, di fatto, interrotta. Sollecito quindi il Presidente Lolli a dare subito seguito all’istituzione del tavolo di lavoro per fare chiarezza sulla questione e per ricollocare i lavoratori.

Riccardo Mercante

]]>
Wed, 21 Feb 2018 12:12:00 +0000 http://www.riccardomercante.it/news/613/1/stagionato-36-mesi-anche-il-tavolo-promesso-dal-vicepresidente-lolli-agli-ex-dipendenti-del-prosciuttificio-gran-sasso-ditalia-di-colledara r@R.com (Riccardo Mercante)
LA REGIONE ABRUZZO AUTORIZZA LO SVERSAMENTO DEI FANGHI DEL PORTO DI ORTONA NEL MARE DI PINETO http://www.riccardomercante.it/news/612/1/la-regione-abruzzo-autorizza-lo-sversamento-dei-fanghi-del-porto-di-ortona-nel-mare-di-pineto

La Regione Abruzzo dice sì allo sversamento di 342.694 mc di fanghi da escavazione del bacino portuale di Ortona, in pratica uno scempio che renderà una perla blu dell’adriatico un cassonetto dei rifiuti.
La costa adriatica è già in una situazione ampiamente compromessa dagli sversamenti e dalle sostanze inquinanti che arrivano dai fiumi dell’interno verso il mare, in modo particolare nella zona che da Pescara sud arriva fino a Montesilvano, adesso per una serie di scelte scellerate dal punto di vista del buon senso si andrà a compromettere anche la costa teramana nei pressi di Pineto. 
Tutto questo è inaccettabile e la Regione ancora una volta autorizza, dimostrando di non avere una benché minima visione del futuro ed una reale programmazione sul territorio, ma soprattutto continuando ad aggredire l'inestimabile patrimonio ambientale e paesaggistico dell'Abruzzo. 
Tra l’altro il nostro territorio vede nel turismo estivo una delle maggiori fonti di sostentamento e di possibili attività di sviluppo. Ci chiediamo cosa possa aver spinto l'attuale maggioranza della Regione Abruzzo a dare un parere favorevole a questo tipo di operazione e se sono stati previsti tutti i rischi sia dal punto di vista dell’impatto ambientale sia di immagine per l’intera costa teramana.

Riccardo Mercante

]]>
Fri, 9 Feb 2018 19:28:00 +0000 http://www.riccardomercante.it/news/612/1/la-regione-abruzzo-autorizza-lo-sversamento-dei-fanghi-del-porto-di-ortona-nel-mare-di-pineto r@R.com (Riccardo Mercante)
DIGA DI CAMPOTOSTO: LA SICUREZZA DEI CITTADINI E’ UNA PRIORITA’ DEL M5S http://www.riccardomercante.it/news/611/1/diga-di-campotosto-la-sicurezza-dei-cittadini-e-una-priorita-del-m5s

RISULTATI... A seguito delle numerose sollecitazioni e della mia risoluzione sul sistema d’allarme e messa in sicurezza della Diga di Campotosto del 13 Dicembre 2016, APPROVATA ALL’UNANIMITA’ dal Consiglio regionale, qualcosa inizia a muoversi. Come dire.., meglio tardi che mai! 
Siamo soddisfatti di questo risultato ottenuto e di aver messo la maggioranza di questo governo sulla giusta strada della prevenzione. La sicurezza dei cittadini è una priorità del M5S. Sempre!

Riccardo Mercante

]]>
Thu, 21 Dec 2017 14:43:00 +0000 http://www.riccardomercante.it/news/611/1/diga-di-campotosto-la-sicurezza-dei-cittadini-e-una-priorita-del-m5s r@R.com (Riccardo Mercante)
APPROVATA ALL’UNANIMITA’ LA RISOLUZIONE M5S PER INTERROMPERE GLI ESPERIMENTI NUCLEARI SOX http://www.riccardomercante.it/news/610/1/approvata-allunanimita-la-risoluzione-m5s-per-interrompere-gli-esperimenti-nucleari-sox-

Approvata all’unanimità in commissione attività produttive regionale la risoluzione del M5S che chiede il blocco immediato e definitivo dell’esperimento radioattivo SOX nei laboratori INFN del Gran Sasso.

Siamo soddisfatti questa risoluzione approvata da tutta la maggioranza e da tutti i gruppi di opposizione impegna il presidente e la giunta tutta della Regione Abruzzo a mettere in campo tutte le azioni necessarie per interrompere e bloccare in modo definitivo, senza se e senza ma, l’esperimento. Della sua pericolosità abbiamo già argomentato precedentemente, così come dell’assoluto silenzio della Regione relativo all'autorizzazione rilasciata già due anni fa. Abbiamo messo in campo ogni azione possibile dentro e fuori dal palazzo per bloccare questa pericolosa operazione.

Alle nostre numerose battaglie si aggiungono anche le dichiarazioni rilasciate dal direttore dei laboratori dell’INFN alla trasmissione le Iene: “Siamo noi nel posto sbagliato se li c’è la captazione dell’acqua”…ed ancora “Come direttore di laboratorio se potessi decidere di non erogarla sarebbe un grande sollievo per me”. 
Il ministro Galletti "Che noi abbiamo rilasciato l'autorizzazione non mi pare, fra l'altro ".

Questo Governo Regionale non può continuare ad operare in questa direzione mettendo a rischio un patrimonio acquifero immenso e la salute di 800.000 cittadini. L’esperimento radioattivo deve essere immediatamente bloccato revocando qualunque tipo di autorizzazione data in precedenza.

Colgo l'occasione per porgere a nome della Regione Abruzzo come istituzione e di tutti i suoi residenti le più sentite scuse alla giornalista Nadia Toffa per lo spregevole atteggiamento del presidente D'Alfonso nei suoi confronti. 

Riccardo Mercante

]]>
Wed, 22 Nov 2017 18:44:00 +0000 http://www.riccardomercante.it/news/610/1/approvata-allunanimita-la-risoluzione-m5s-per-interrompere-gli-esperimenti-nucleari-sox- r@R.com (Riccardo Mercante)
AGGIORNAMENTO. LA RISOLUZIONE URGENTE M5S E’ STATA APPROVATA ALL’UNANIMITÀ http://www.riccardomercante.it/news/609/1/aggiornamento-la-risoluzione-urgente-m5s-e-stata-approvata-allunanimit&192

Oggi ho depositato in Commissione attività produttive la risoluzione per bloccare definitivamente l'esperimento radioattivo.

Torniamo a parlare dello sciagurato esperimento radioattivo SOX nei laboratori INFN del Gran Sasso. 
Della sua pericolosità abbiamo già argomentato precedentemente, così come dell’assoluto silenzio in Regione sull’ autorizzazione rilasciata già due anni fa.

Ora la parola la lasciamo agli scienziati, di più, al direttore dei laboratori del Gran Sasso. Dal video imperdibile delle Iene riporto alcuni dei passaggi più significativi.

L’istituto superiore di sanità: “Si rileva una non conformità della localizzazione dei locali ed installazioni dei Laboratori Nazionali del Gran Sasso e delle attività ivi condotte rispetto ai dettami di cui all.art 94 del D.lgs 152/2006”.

Il direttore dei laboratori dell’INFN: “Siamo noi nel posto sbagliato se li c’è la captazione dell’acqua”.
“Come direttore di laboratorio se potessi decidere di non erogarla sarebbe un grande sollievo per me”.

Le rassicurazioni del ministro dell’ambiente Galletti: “Che noi abbiamo rilasciato l’autorizzazione non mi pare, fra l’altro..”.

Ps: sul deplorevole comportamento del presidente D’Alfonso nei confronti di Nadia Toffa, alla quale porgo le scuse a nome di tutta la regione e cittadini abruzzesi, non commento e lascio parlare le immagini.

Riccardo Mercante

]]>
Wed, 22 Nov 2017 11:23:00 +0000 http://www.riccardomercante.it/news/609/1/aggiornamento-la-risoluzione-urgente-m5s-e-stata-approvata-allunanimit&192 r@R.com (Riccardo Mercante)
NUOVA PESCARA. ADESSO A PAROLE TUTTI LA VOGLIONO, MA NESSUNO AGISCE! http://www.riccardomercante.it/news/608/1/nuova-pescara-adesso-a-parole-tutti-la-vogliono-ma-nessuno-agisce

Quando depositai il testo di legge ben tre anni fa (Ottobre 2014) ..."c'era tempo!" Ora ce n'è poco! 
In tre anni sono stati tutti in silenzio gli attori politici, ora a ridosso delle elezioni si svegliano e dibattono fra di loro per bruciare ancora tempo sbeffeggiando la volontà della maggioranza dei 111.000 cittadini che hanno votato al referendum.

Riccardo Mercante

]]>
Thu, 16 Nov 2017 22:00:00 +0000 http://www.riccardomercante.it/news/608/1/nuova-pescara-adesso-a-parole-tutti-la-vogliono-ma-nessuno-agisce r@R.com (Riccardo Mercante)
ACQUA: ESPERIMENTO RADIOATTIVO SOX NEL GRAN SASSO http://www.riccardomercante.it/news/606/1/acqua-esperimento-radioattivo-sox-nel-gran-sasso

Il M5S chiede che al tavolo tecnico siano presenti anche le associazioni ambientaliste  e che la regione si attivi per cancellare l’esperimento con materiale radioattivo.

Non ci sono solo le rocce dell’Appennino ad impedire di vederci chiaro sull’esperimento nucleare nei laboratori Nazionali del Gran Sasso, ma anche una nebulosità autorizzativa  che rende  tutto l’iter per la realizzazione dell’esperimento SOX  deficitario di trasparenza, non solo nei confronti di tutti gli organi istituzionali locali ma anche, e soprattutto, nei confronti dei cittadini abruzzesi.

La situazione nel ventre del Gran Sasso è già critica per la coesistenza di tre fattori: l’autostrada A24, i laboratori di ricerca e le sorgenti di acqua potabile più importanti d’Italia. E’ pertanto da folli aggiungere un ulteriore fattore di rischio come un esperimento radioattivo con materiale nucleare  di cui si sa ben poco.

I rischi di contaminazione per le sorgenti d’acqua che dissetano 800.000 abruzzesi sarebbero elevatissimi e soprattutto imprevedibili. Ci troviamo nei pressi della faglia di Campo Imperatore classificata quasi 7 di magnitudo e a ridosso delle sorgenti di acqua potabile. Anche la legge 152 del 2006 ci conferma che un esperimento di questo genere non può essere eseguito in questi luoghi, e non a caso impone il divieto di stoccaggio di sostanze radioattive nel raggio di 200 m dai punti di captazione delle acque idropotabili. Senza considerare il fatto che i laboratori sono già pieni zeppi di migliaia di  tonnellate di idrocarburi. Sarà un caso forse che la stessa direttiva europea Seveso abbia classificato i laboratori “a rischio di incidente rilevante”.

Ribadendo il massimo rispetto per la ricerca scientifica, per quanto riguarda questo specifico esperimento  è quanto mai necessario che la Regione Abruzzo ponga in essere tutte le azioni in suo potere e competenza per interromperlo e cancellarlo immediatamente e che al tavolo tecnico preposto siano aggiunte da subito le rappresentanze delle associazioni ambientaliste che si battono da anni per la tutela del territorio e la Asl di Teramo oltre a quella di L’Aquila già presente.

Per il M5S l’acqua è un bene pubblico primario che va salvaguardato al di sopra di ogni scopo ed interesse.

Foto: manifestazione del 11 Novembre 2017 a Teramo indetta dall'osservatorio delle acque del Gran Sasso e altre associazioni ambientaliste per "L'acqua Trasparente".

]]>
Mon, 13 Nov 2017 18:06:42 +0000 http://www.riccardomercante.it/news/606/1/acqua-esperimento-radioattivo-sox-nel-gran-sasso r@R.com (Riccardo Mercante)
NUOVA PESCARA, LA MAGGIORANZA ADOTTA IL TESTO 206, CIOE’ IL NOSTRO. http://www.riccardomercante.it/news/604/1/nuova-pescara-la-maggioranza-adotta-il-testo-206-cioe-il-nostro-

Mezzo passo avanti verso la NUOVA PESCARA è stato fatto nella commissione bilancio di oggi pomeriggio in Consiglio regionale. Una commissione durata ore che ha visto un dibattito serrato tra le varie forze politiche. Sul finire la maggioranza con una forzatura del regolamento ha approvato il 206 come testo base della legge , in pratica il nostro testo con la loro firma, ma siamo comunque soddisfatti. Il nostro obiettivo è sempre stato quello di approvare buone norme per questa Regione e la Nuova Pescara oltre ad essere una grande opportunità sarà una risorsa importante per il rilancio di tutta la regione. Come detto il testo approvato nella sostanza è identico a quello da me presentato il lontano 7 Ottobre 2014 tranne che per alcuni passi volti a procrastinare l'istituzione del nuovo comune.

Occorre ricordare che solo nel Febbraio 2016 c'è stato il deposito dei testi ad opera della maggioranza. Ma ormai i termini sono in scadenza e finalmente si vede la luce in fondo ad un tunnel che per troppo tempo ha oscurato la volontà di oltre il 60% dei cittadini coinvolti.

 Sperando sempre che non sia il treno visto che la campagna elettorale per le politiche incombe e il presidente D’Alfonso se si candiderà abbandonando la regione avrà bisogno di dire di aver avviato l’iter per rispettare il referendum. Seguiremo attentamente gli sviluppi, perchè il confine tra concretezza e propaganda è molto sottile.

]]>
Fri, 13 Oct 2017 12:36:25 +0000 http://www.riccardomercante.it/news/604/1/nuova-pescara-la-maggioranza-adotta-il-testo-206-cioe-il-nostro- r@R.com (Riccardo Mercante)
PD FORZA ITALIA E LEGA APPROVANO CON LA FIDUCIA IL ROSATELLUM CONTRO IL M5S http://www.riccardomercante.it/news/605/1/pd-forza-italia-e-lega-approvano-con-la-fiducia-il-rosatellum-contro-il-m5s

Oggi Giovedì 12 Ottobre 2017. I partiti PD/LEGA/FORZA ITALIA hanno votato la fiducia alla nuova legge elettorale per

1 espropriare della libertà di voto l'elettore (di qualsiasi partito)

 2 bloccare la possibilità di un governo a 5stelle

 È una brutta giornata per la nostra repubblica, ma per loro sarà un boomerang!

______________________________________________________________________

MERCOLEDI' 11 OTTOBRE 2017. Che giornata!!

 Spettacolare, storica.

Abbiamo manifestato per difendere la sovranità popolare del singolo cittadino, buttata nel cesso dall'accordo sul "rosatellum" di tre tribuni: Renzi, Berlusconi e Salvini.

 Abbiamo manifestato anche per la tua libertà, per te che voti PD e per te che voti Forza Italia. Con la nuova legge elettorale non sarai tu a sceglierti il parlamentare attraverso la preferenza, ma saranno ancora una volta i capi partito a nominarli.

 Metti una croce e prendi tutto il PACCO, confezionato con cura nei palazzi romani. E poi succede che ti ritrovi un gasdotto sotto casa o una trivella nel giardino o un pronto soccorso a 100km.

 La PREFERENZA lega il parlamentare al territorio, a un progetto e ai cittadini che lo scelgono.

 Con questa legge invece, un porcellum bis anch'esso incostituzionale, il parlamentare nominato risponderà prono, acritico, silente solo al suo capo politico perché l'unico obiettivo del suo mandato non sarà il programma e l'interesse della collettività ma la ricandidatura in liste bloccate ad opera del suo capo per un nuovo giro sulla giostra.. Torna ad indignarti!!!

Riccardo Mercante

]]>
Thu, 12 Oct 2017 11:00:00 +0000 http://www.riccardomercante.it/news/605/1/pd-forza-italia-e-lega-approvano-con-la-fiducia-il-rosatellum-contro-il-m5s r@R.com (Riccardo Mercante)
CIRSU: LA REGIONE INTERVENGA PER RISOLVERE LE CRITICITA’ E SALVAGUARDARE I POSTI DI LAVORO. http://www.riccardomercante.it/news/603/1/cirsu-la-regione-intervenga-per-risolvere-le-criticita-e-salvaguardare-i-posti-di-lavoro

Il Governo regionale deve chiarire, una volta per tutte, se vi sia effettivamente la volontà, di intervenire per risolvere le criticità del Polo tecnologico di Grasciano soprattutto rispetto all'esigenza impellente di salvaguardare tutti quei dipendenti che, oggi, rischiano di restare senza lavoro.

Sin dall'inizio della legislatura mi sono occupato del Cirsu e di tutte le problematiche di una struttura che avrebbe dovuto avere un ruolo strategico nella gestione e trattamento dei rifiuti, sia a livello provinciale che regionale, e che invece ha avuto tutt'altro esito. Una serie continua di violazioni nella gestione del Polo oltre alle note vicende che hanno condotto al fallimento del Cirsu che hanno prodotto effetti nefasti per i Comuni consorziati costretti a conferire altrove i propri rifiuti e per i cittadini che hanno dovuto, di conseguenza, sborsare somme più elevate per avere il medesimo servizio. Adesso, con il subentro di un nuovo gestore privato, al problema dell'inadeguatezza degli impianti e delle irregolarità nella gestione, si è aggiunto anche quello della salvaguardia dei posti di lavoro dei dipendenti che hanno prestato servizio presso il Cirsu e che rischiano il licenziamento.

Mi sembra, quindi, assolutamente indispensabile a questo punto un intervento da parte della Regione che possa essere risolutivo visto che perdurare in questo stato di inerzia vorrebbe dire disinteressarsi non solo del futuro di un impianto che potrebbe avere ben altro ruolo per la provincia di Teramo e l'intero Abruzzo, ma soprattutto, disinteressarsi totalmente dei dipendenti che rimarranno senza lavoro e dei cittadini costretti a sopportare costi elevatissimi con il rischio, per di più, di subire danni gravissimi alla propria salute a causa di una perdurante e mai risolta condizione di insalubrità del sito.

Riccardo Mercante

]]>
Wed, 4 Oct 2017 18:05:54 +0000 http://www.riccardomercante.it/news/603/1/cirsu-la-regione-intervenga-per-risolvere-le-criticita-e-salvaguardare-i-posti-di-lavoro r@R.com (Riccardo Mercante)
RIMINI 2017: OBIETTIVO GOVERNO!!! http://www.riccardomercante.it/news/602/1/rimini-2017-obiettivo-governo

Rimini 2017. Sono stati tre giorni intensi, ricchi di emozioni, tre giorni impossibili da dimenticare. Migliaia di partecipanti, parlamentari, portavoce, attivisti e liberi cittadini giunti da ogni parte d’Italia spinti dalla voglia di condividere un momento unico e memorabile ed uniti dallo stesso, incrollabile sogno: quello di regalare al nostro Paese, finalmente, un Governo che sia degno di dirsi tale e che possa restituire ai cittadini italiani parole come serietà, correttezza, onestà, legalità e trasparenza. 

Sono tantissime le persone che ho incontrato durante Italia a 5 Stelle, tantissime le parole, i racconti che ho ascoltato e tantissimi i desideri  e le speranze di chi, come me, crede che sia davvero possibile costruire un’Italia migliore. 

Tre giorni in cui abbiamo avuto modo, ancora una volta, di ascoltare ed apprezzare il nostro candidato alla Presidenza del Consiglio, Luigi Di Maio, che si è speso con  dedizione infinita, in tutti questi anni, per sostenere e rafforzare il Movimento 5 Stelle, e che più di ogni altro, merita questa investitura.

Tre giorni perfetti, in tutto e per tutto, e per i quali devo ringraziare, oltre ovviamente a tutti coloro che hanno partecipato e ci hanno raggiunto da ogni angolo d’Italia, i miei colleghi in Regione Sara Marcozzi, Domenico Pettinari, Gianluca Ranieri e Pietro Smargiassi che stanno portando avanti con me una dura e costruttiva opposizione, i collaboratori e gli attivisti che si sono impegnati per l’ottima riuscita dell’evento ed Enrica Sabatini, che si sta occupando in maniera esemplare della piattaforma Rousseau.

Insomma una tre giorni, per dirla con parole di Vasco Rossi, di “quelle che non dormi mai” e che ci ha lasciato, oltre alla consapevolezza, come ci ha ricordato Luigi, che “tutti insieme ce la possiamo fare perché noi siamo il M5S”, che la parola d’ordine, da oggi e per i prossimi mesi, è e sarà una sola: OBIETTIVO GOVERNO!!!!

Riccardo Mercante

]]>
Tue, 26 Sep 2017 17:31:20 +0000 http://www.riccardomercante.it/news/602/1/rimini-2017-obiettivo-governo r@R.com (Riccardo Mercante)
SICUREZZA SCUOLE http://www.riccardomercante.it/news/601/1/sicurezza-scuole

È davvero incredibile che rispetto ad una problematica così delicata ed importante, come quella della sicurezza delle scuole, linerzia delle Istituzioni sia potuta arrivare fino a questo punto e, purtroppo, a farne le spese sono sempre gli alunni ed i genitori. In questi giorni ho raccolto decine di testimonianze di diversi rappresentanti dei Comitati per le scuole sicure della provincia di Teramo. Considerando lattenzione che solitamente le nostre Istituzioni riservano ai cittadini non era difficile immaginare che si sarebbe arrivati allapertura del nuovo anno scolastico senza che alcuna soluzione al problema della sicurezza degli edifici scolastici fosse stata trovata. E così è stato tanto che, pur in presenza di indici di vulnerabilità bassissimi, i Sindaci, per non bloccare la ripresa delle lezioni, hanno disposto lapertura delle scuole.

E per rendersi conto della gravità di quanto sta accadendo basti pensare che, nonostante la nostra regione sia caratterizzata da un rischio sismico rilevante, nessuno, in tutti questi anni, neppure dopo il terribile sisma che ha colpito la provincia de LAquila nel 2009, ha pensato bene di verificare la vulnerabilità sismica degli edifici scolastici e di effettuare alloccorrenza i necessari lavori di adeguamento. Così come per citare un esempio, a Teramo c’è voluto più di un anno, dal terremoto del 2016, solo per riuscire ad ottenere tali indici di vulnerabilità. E come se ciò non bastasse, visto che i Musp sono stati chiesti con notevole ritardo, occorrerà attendere ancora mesi e mesi prima che i nuovi moduli vengano consegnati. Nel frattempo le scuole sono state riaperte nella gran parte dei casi senza nessuna certezza o sicurezza per gli alunni. A questo si aggiunge il dato che sono pochissimi i comuni che hanno fatto domanda di accesso ai fondi dell8x1000 destinati alle scuole o che hanno intercettato e usato efficacemente i finanziamenti previsti.

E lascia stupefatti che, in un quadro così drammatico e di impellente urgenza, il Presidente della Regione DAlfonso sia intervenuto rimpallando, con un escamotage, sui Sindaci ogni responsabilità limitandosi a suggerire di chiudere le scuole che non sono sicure. La solita frase retorica che di certo non offre alcuna soluzione e distoglie lattenzione dalle vere responsabilità di chi in tutti questi anni avrebbe dovuto agire e non fatto nulla. Non posso, quindi, come rappresentante delle Istituzioni e come genitore non unirmi alla giuste e sacrosante rimostranze dei numerosi Comitati dei genitori che, citando letteralmente dalle loro testimonianze, sono costretti a mandare a scuola i loro figli sulla base di una non meglio precisata ragionevole sicurezza degli edifici.

Purtroppo quello che manca è un sistema di responsabilità chiaro e preciso e ciò porta a preoccuparsi e ad investire sempre meno sulla prevenzione. È perciò indifferibile, trattandosi in questo caso della sicurezza degli alunni, il massimo impegno da parte di tutte le Istituzioni, Regione in primis, se si vuole davvero attraverso soluzioni per limmediato e contemporaneamente investimenti per il lungo periodo, restituire la giusta serenità ai cittadini ed evitare il perdurante spopolamento delle aree interne. È davvero assurdo che per linerzia di chi dovrebbe rappresentare e tutelare i cittadini ci si debba sempre affidare al caso ed alla buona sorte sperando che non accada nulla di grave.

Riccardo Mercante

]]>
Thu, 14 Sep 2017 09:39:23 +0000 http://www.riccardomercante.it/news/601/1/sicurezza-scuole r@R.com (Riccardo Mercante)
POKER D’INARICHI AL NUOVO COMMISSARIO PER LA RICOSTRUZIONE!!! http://www.riccardomercante.it/news/600/1/poker-d-inarichi-al-nuovo-commissario-per-la-ricostruzione-

Non uno, non due, bensì tre incarichi e tutti gravosi in termini di impegno e di responsabilità sono, oggi,  nelle mani del nuovo Commissario straordinario per la ricostruzione dei territori colpiti dal sisma del 2016.  Il Consiglio dei Ministri, infatti, ha da poco nominato, per sostituire Vasco Errani, Paola De Micheli che oltre ad essere membro della Camera nelle fila del PD è anche Sottosegretario di Stato al Ministero dell’Economia e delle Finanze e, per di più, come se tali compiti non bastassero, anche Presidente della Lega Pallavolo serie A. 

Anche volendo prescindere dalla mancanza di competenze della De Micheli rispetto alle nuove funzioni che le sono state affidate, visto che si è sempre occupata di managment nel settore agroalimentare, viene comunque da chiedersi  come potrà continuare a svolgere tutti i ruoli che le sono stati assegnati e contemporaneamente ad occuparsi della ricostruzione delle aree terremotate del Centro Italia. Una scelta, insomma, quella del Governo Gentiloni, che desta più di una preoccupazione, considerando che, a distanza di un anno dal sisma che ha colpito la nostra Regione e l’Italia centrale, sono ancora pochissimi i moduli abitativi realizzati, le strade sono tutt’ora un disastro, le macerie sono ancora lì, le scuole sempre più insicure, gli sfollati costretti a sopportare disagi  su disagi, e di ricostruzione neppure l’ombra. Con il rischio, poi, che borghi meravigliosi come Castelli, solo per citarne uno della provincia teramana, possano scomparire per sempre. Era, invece, auspicabile che il Governo Gentiloni, considerando la complessità della materia e le responsabilità che tale ruolo comporta, basasse la propria scelta  non sulla solita logica dell'appartenenza alla ditta, bensì sulle esigenze e necessità dei cittadini martoriati dal terremoto che certamente richiedono un'attenzione a tempo pieno.

A questo punto, come stanno giustamente chiedendo i nostri Portavoce in Parlamento, è quanto mai opportuno che la De Micheli, se davvero vuole svolgere il nuovo ruolo con la serietà e dedizione che esso comporta, si dimetta da tutti gli altri incarichi visto che, come lei stessa ha dichiarato, vuole occuparsi non solo della ricostruzione materiale delle zone colpite dal sisma, ma anche della rinascita civile e sociale delle comunità. In caso contrario si tratterebbe dell’ennesimo schiaffo in faccia da parte di un Governo targato PD, ai tanti cittadini e territori devastati e distrutti dal terremoto che, come già accaduto per la Città de L’Aquila, rischiano di restare per anni ed anni abbandonati a sé stessi e senza nessuna speranza né di ricostruzione, né di rinascita, né, tantomeno, di ripresa economica.

Riccardo Mercante

 

]]>
Mon, 11 Sep 2017 19:06:46 +0000 http://www.riccardomercante.it/news/600/1/poker-d-inarichi-al-nuovo-commissario-per-la-ricostruzione- r@R.com (Riccardo Mercante)
IL SISTEMA D’ALLARME DELLA DIGA DI CAMPOTOSTO CHE FINE HA FATTO? http://www.riccardomercante.it/news/599/1/il-sistema-dallarme-della-diga-di-campotosto-che-fine-ha-fatto

Certamente una buona notizia per la nostra Regione l’ampliamento della rete elettrica abruzzese promesso dall’AD di Enel in occasione della visita del Premier Gentiloni a Campotosto. Mi chiedo, però, che fine abbia fatto il sistema di allarme sulla diga la cui attivazione avevo sollecitato un anno fa con una risoluzione che è stata approvata, tra l’altro, all’unanimità dal Consiglio regionale lo scorso mese di dicembre e che avrebbe, quindi, dovuto trovare immediata attuazione.

Non è la prima volta che questo Governo regionale si scorda di dare seguito ad atti approvati dal Consiglio ma, mai come in questo caso, si tratta di una dimenticanza gravissima visto che in gioco c’è la sicurezza dell'intera area del Vomano e di tutti i suoi cittadini. E mentre continuano le scosse di terremoto a Campotosto, a parte verbali rassicurazioni sulla sicurezza del bacino, non c’è ancora alcuna certezza scientifica sulla effettiva capacità di resistenza della diga nel caso in cui l’epicentro di un forte sisma si localizzasse proprio sotto il lago.

Ben vengano, nuovi investimenti sulla rete elettrica che possano impedire pericolosi blackout come quelli che si sono verificati lo scorso mese di gennaio ma allo stesso tempo è indispensabile agire sul versante della prevenzione che, come dimostrato in più occasioni e come ci ricordano anche gli ultimi incendi che hanno distrutto e devastato aree immense dell’Abruzzo, risulta nella nostra Regione  ancora un lontano miraggio.

Riccardo Mercante

]]>
Fri, 8 Sep 2017 17:37:34 +0000 http://www.riccardomercante.it/news/599/1/il-sistema-dallarme-della-diga-di-campotosto-che-fine-ha-fatto r@R.com (Riccardo Mercante)
VISITA ISPETTIVA AL PRONTO SOCCORSO DELL’OSPEDALE DI GIULIANOVA http://www.riccardomercante.it/news/598/1/visita-ispettiva-al-pronto-soccorso-dell-ospedale-di-giulianova

Tutelare un ospedale di primaria importanza per il nostro territorio decidendo, una volta per tutte, quale ruolo si voglia attribuire ad una struttura che è stata per troppo tempo ingiustamente bistrattata. Questa deve essere la priorità.

A dispetto, infatti,  di quanto promesso innumerevoli volte sia dal Presidente D’Alfonso che dall’Assessore alla sanità, Paolucci che proprio in questi giorni ha ribadito la necessità di implementare le strutture ospedaliere della costa, il nosocomio di Giulianova, l’unico e centrale del tratto che va dalla regione Marche fino a Pescara, sta continuando a subire tagli, chiusure e declassamenti e ad operare, anche in estate, anche quando, cioè, la popolazione aumenta in maniera esponenziale, con lo stesso personale dei mesi invernali, già carente, e quindi in continua emergenza.

La struttura del Pronto Soccorso con accessi giornalieri superiori costantemente alle 100 unità necessita di interventi di aggiornamento, all’organico mancano almeno due medici e diversi infermieri, senza contare l’assenza di un pediatra e l’accesso non a norma dei pedoni in comunione con quello delle ambulanze. Di facile e pronta attuazione sarebbe per esempio il trasferimento di cardiologia dal padiglione ovest al quarto piano del padiglione est già pronto sopra il pronto soccorso. Si eviterebbero i continui trasferimenti tramite le  navette con risparmi immediati sui costi e minori disagi per i pazienti.  

La visita ispettiva non ha fatto altro che confermare gli effetti dello stallo del governo regionale, un vero e proprio schiaffo nei confronti dei cittadini giuliesi e della costa che aspettano da decenni, ormai, un’inversione di rotta e che subiscono, ogni giorno i disagi e disservizi derivanti da una organizzazione non certo lungimirante delle strutture sanitarie abruzzesi.

Riccardo Mercante

]]>
Fri, 18 Aug 2017 13:22:54 +0000 http://www.riccardomercante.it/news/598/1/visita-ispettiva-al-pronto-soccorso-dell-ospedale-di-giulianova r@R.com (Riccardo Mercante)
PRIORITA’ ALLA SICUREZZA DELLE SCUOLE http://www.riccardomercante.it/news/597/1/priorita-alla-sicurezza-delle-scuole

Prima la sicurezza delle scuole e poi Teramo Capitale della cultura 2020!

Nessuna novità rispetto alla sicurezza degli edifici scolastici teramani visto che dei tanto attesi indici di vulnerabilità sismica, promessi da mesi, ancora non si ha notizia alcuna.

Mi sembra che l'attenzione nei confronti delle aree terremotate sia rimasta confinata nell'alveo dei buoni propositi tanto che, anche quando si tocca un tema così delicato e che meriterebbe la massima considerazione, come la sicurezza delle scuole, l'interesse da parte di Comune e Regione appare veramente ridotto al minimo. Nonostante, infatti, i roboanti proclami, non è possibile sapere, ad oggi, se e quanto le scuole teramane siano sicure e se e quanto i genitori possano stare tranquilli.

A settembre ripartiranno le lezioni  e come sempre ci si dovrà affidare alla buona sorte continuando a vivere nel terrore con uno sciame sismico che non accenna minimamente a fermarsi. Anzi, gli sforzi da parte delle Istituzioni sembrano, adesso, essersi concentrati tutti su Teramo Capitale della cultura 2020, un riconoscimento sicuramente importante ma che, in un momento drammatico come quello che sta vivendo la provincia teramana, dovrebbe passare in secondo piano rispetto ad altre questioni, sicurezza delle scuole in primis.

Giusto quindi pensare al rilancio della provincia teramana e delle aree del cratere sempre rispettando, però, quelle che sono le priorità a cui dovrebbero essere destinati gli sforzi, anche economici, delle Istituzioni ed in special modo della Regione.

]]>
Mon, 24 Jul 2017 18:26:12 +0000 http://www.riccardomercante.it/news/597/1/priorita-alla-sicurezza-delle-scuole r@R.com (Riccardo Mercante)
SALVIAMO CASTELLI E LE SUE CERAMICHE. http://www.riccardomercante.it/news/596/1/salviamo-castelli-e-le-sue-ceramiche

Bisogna Intervenire subito per salvare uno dei borghi più belli d’Italia che con le sue ceramiche dà lustro alla nostra Regione in tutto il mondo per evitare che diventi un paese fantasma. 
Dopo un’attenta visita del borgo e un incontro con gli abitanti ed artigiani del Comune quello che ho potuto constatare è una situazione davvero drammatica perché a distanza di otto anni dal sisma del 2009 la ricostruzione per le lungaggini burocratiche non è ancora partita e tutto è rimasto fermo ad allora. Le abitazioni distrutte sono ancora inagibili, comprese quelle che ospitavano le botteghe artigiane, ed un’intera area del paese è completamente deserta.               A peggiorare le cose, poi, le ultime scosse di terremoto che hanno aggravato ancora di più una situazione già fortemente compromessa.

È chiaro che in queste condizioni non è possibile arrestare uno spopolamento che va avanti dal 2009 perché senza insediamenti stabili è impossibile per la comunità di Castelli riuscire a ricostituirsi. Per giunta la strada che collega Castelli a Rigopiano e che costituisce l’unica via di collegamento con l’area pescarese è ancora impraticabile e non si sa se e quando verrà riaperta al traffico. Un’ulteriore danno per un borgo che dovrebbe essere la punta di diamante della nostra regione.

Ritengo, pertanto quanto mai necessario un intervento immediato da parte della Regione perché è evidente che la ricostruzione delle aree terremotate deve partire subito e senza indugi, considerando che già si è perso troppo tempo, soprattutto nel caso di un paese come Castelli che rappresenta un unicum nel panorama dei borghi italiani e che proprio per questo va protetto e tutelato con particolare attenzione.

Riccardo Mercante

 

 

]]>
Wed, 12 Jul 2017 10:26:11 +0000 http://www.riccardomercante.it/news/596/1/salviamo-castelli-e-le-sue-ceramiche r@R.com (Riccardo Mercante)
GIANCARLO CANCELLERI CANDIDATO PRESIDENTE REGIONE SICILIA DEL MOVIMENTO 5 STELLE http://www.riccardomercante.it/news/595/1/giancarlo-cancelleri-candidato-presidente-regione-sicilia-del-movimento-5-stelle

Hanno partecipato alla votazione 4.350 iscritti certificati.

Giancarlo Cancelleri ha raccolto il 51,1% dei consensi, pari a 2.224 voti.

A Lui e a tutta la squadra il mio più grosso IN BOCCA AL LUPO!!!!!

 

Riccardo Mercante

 

]]>
Mon, 10 Jul 2017 11:28:55 +0000 http://www.riccardomercante.it/news/595/1/giancarlo-cancelleri-candidato-presidente-regione-sicilia-del-movimento-5-stelle r@R.com (Riccardo Mercante)
INTERROGAZIONE ACQUA GRAN SASSO E RUZZO RETI! http://www.riccardomercante.it/news/594/1/interrogazione-acqua-gran-sasso-e-ruzzo-reti

OLTRE ALL'EMERGENZA IDRICA L'UNICA CERTEZZA DEI CITTADINI  È CHE QUESTA POLITICA NON È POTABILE!


È già la seconda volta che la Giunta regionale si trova a dover affrontare il problema della contaminazione della sorgente del Gran Sasso e della scarsità di acqua nella provincia di Teramo e, come accaduto per la precedente interrogazione di dicembre, un assoluto silenzio ha fatto seguito alle mie richieste di chiarire quali funzioni svolga in materia di analisi delle acque dirette alla pubblica distribuzione il laboratorio convenzionato con la Ruzzo reti e quale ruolo abbia avuto nei recenti episodi di sversamento di inquinanti, considerando che le relative spese gravano, tutt’ora, sulle spalle dei cittadini teramani.

Ma quel che è peggio è che i lavori di messa in sicurezza della sorgente del Gran Sasso, che gli abruzzesi aspettano dagli anni ’80, si trovino ancora nella fase della mera progettualità. Nel frattempo la Giunta regionale ha autorizzato l’impiego del potabilizzatore di Montorio al Vomano addirittura fino alla fine del 2018, che come confermato dalla stessa Ruzzo reti, può fornire un’acqua di qualità infinitamente inferiore a quella di sorgente e per giunta insufficiente vista la difficoltà di captazione sia dalle condotte di Venaquila che dall’invaso di Piaganini.

E tutto questo detto in parole semplici si traduce nella certezza che, per l'inerzia delle istituzioni, i cittadini continueranno a pagare a peso d’oro un’acqua scadente senza sapere nulla di quello che stanno bevendo.

Riccardo Mercante

]]>
Wed, 5 Jul 2017 18:16:06 +0000 http://www.riccardomercante.it/news/594/1/interrogazione-acqua-gran-sasso-e-ruzzo-reti r@R.com (Riccardo Mercante)