ROLLI ROSETO DEGLI ABRUZZI. AL VICEPRESIDENTE LOLLI CHIEDO GARANZIE E CHIAREZZA PER I LAVORATORI DELL’AZIENDA

Categoria: News / Tag:
19/03/2018 13:28:00

Sulla questione che da mesi sta interessando la Rolli circa l’acquisto di alcuni capannoni ad Alanno nel pescarese chiedo che sia fatta chiarezza per tutti i dipendenti. 
L’operazione messa in opera dall’azienda, nasconde ancora oggi alcuni fondamentali passaggi circa i risvolti che una scelta del genere possa implicare per l’attività lavorativa di molti dipendenti e, quindi di tante famiglie del territorio rosetano. 
Da tempo ormai, nell’azienda teramana si respira un’aria allarmante per i dipendenti, nessuno tra i vertici ha chiarito se tale manovra implicherà il passaggio della produttività da Roseto ad Alanno e, peggio ancora, se a pagarne le conseguenze sarà il numero dei dipendenti da ricollocare in un altro sito.
Uno scenario simile sarebbe assolutamente inaccettabile.
Nonostante gli incontri sollecitati anche dai sindacati, infatti, ad oggi ai lavoratori non sono stati forniti dati certi e rassicuranti.
Ma i lavoratori non ci stanno più: esigono chiarezza e certezza sul loro futuro lavorativo.
Pertanto chiedo esplicitamente alla Regione, nella persona del vicepresidente Giovanni Lolli, di fornire informazioni puntuali e dettagliate sulla scelta della Rolli di aprire gli stabilimenti ad Alanno e soprattutto che faccia comprendere se, dietro ad una mossa simile, ci sia la volontà o meno dell’azienda di mantenere la produttività nello stabilimento di Roseto degli Abruzzi a garanzia dei posti di lavoro sul territorio.
Sarebbe infatti inconcepibile che i dipendenti impiegati nello stabilimento di Roseto debbano rischiare di perdere il posto di lavoro in una città che ha enormi difficoltà a fornire altre risorse imprenditoriali. 
Ben vengano quindi nuovi insediamenti produttivi e nuove assunzioni, ma non a discapito di un territorio per un altro. 
È il momento quindi, al fine di salvaguardare i lavoratori e le loro famiglie, che la Regione Abruzzo spieghi a chiare lettere se la scelta dell’azienda Rolli di spostare la produttività ad Alanno sia in grado di garantire anche la permanenza dell'attuale livello occupazionale a Roseto.

Riccardo Mercante