Senza vergogna e peggio della telefonata del 6 Aprile 2009

Riccardo Mercante - Senza vergogna e peggio della telefonata del 6 Aprile 2009
Categoria: News / Tag:
21/06/2017 15:12:03

Il mio primo pensiero al convegno dal titolo “DALLA GRANDE CALAMITÀ UNA VALANGA DI OPPORTUNITÀ" organizzato per domani, 22 giugno, presso la facoltà di Scienze politiche di Teramo e patrocinato anche dalla Regione Abruzzo.

Quanto accaduto a gennaio, a Rigopiano, è una delle pagine più oscure e funeste che la nostra Regione ricordi, sia perché hanno perso la vita 29 nostri concittadini, sia perché le responsabilità di quanto accaduto pesano, ancora, come un macigno, sulle spalle di chi avrebbe potuto prevenire ed intervenire per tempo e non lo ha fatto.

Una vicenda gravissima che avrebbe dovuto fare riflettere sugli errori commessi e servire da monito per il futuro, meritando il massimo rispetto. Organizzare, invece, un convegno per far apparire quanto accaduto come una opportunità per l’Abruzzo è talmente vergognoso ed allo stesso tempo assurdo da non sembrare quasi possibile. Ed invece, purtroppo, è pura realtà e dimostra la sensibilità ed il rispetto che i nostri rappresentanti del mondo politico, giudiziario ed accademico hanno nei confronti delle vittime della tragedia di Rigopiano, dei loro familiari e di tutti i cittadini abruzzesi. Una voglia di protagonismo ed un bisogno di apparire ad ogni costo, anche se ciò vuol dire calpestare il dolore e la sofferenza di chi, a causa della valanga, ha perso gli affetti più cari.

Proprio per questo riteniamo doveroso da parte degli organizzatori e della Regione in primis, che vengano formulate pubbliche scuse ai cittadini ed in particolar modo ai familiari delle vittime oltre, ovviamente, alla cancellazione immediata del Convegno

A chi, invece, ha pensato di sfruttare una calamità così grave per fini propagandistici non può che andare il nostro biasimo e deplorazione e quello di tutti i cittadini abruzzesi.

Riccardo Mercante